Basket Serie B. La Scandone è vincente con Robustelli, a Reggio Calabria battuta la Viola 70-73.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Redazione sportiva

Scandone vittoriosa a Reggio Calabria nella seconda giornata della seconda fase. Il neo coach Robustelli trova subito il modo di render concreto un riscatto dopo un periodo nero, costellato da tante sconfitte. In classifica i lupi fanno un piccolo ma fondamentale passo avanti per sperare nella salvezza, si portano a 6 punti. Domenica 28 marzo ospiteranno Molfetta.

Sousa e Ani subito sugli scudi per la Scandone, rispettivamente con 5 e 6 punti di fila (8-13). La Viola risponde alla grande portandosi sul 15-13 ma al 10′ si è sul 15-15. È la volta di Riccio per i lupi, trova canestri vitali, la mano è calda. Scandone a +10, 19-29, dà il suo contributo Marra. I locali sono frastornati, si va al riposo sul 27-41.

Dopo il -16 reggino di inizio secondo tempo, i locali fanno la voce grossa e raggiungono il -5 (42-47), avviato dalle bombe di Mascherpa e Genovese. Qui si nota la differenza di questa Scandone rispetto a quella delle ultime uscite, non si scioglie ma controbatte per il 45-55. È durissima però, al 30′ calabresi col fiato sul collo (54-55). Ricomincia un’altra partita nell’ultimo quarto, 57-57. Il sorpasso della Viola è di Genovese, tripla del 63-60. Marra rende pan per focaccia dopo aver commesso un fallo tecnico (64-63) e porta Avellino a +4. Il testimone passa a Sousa per il 66-71, – 1 Reggio Calabria con i liberi di Genovese dopo un antisportivo di Marra. Manca poco, Riccio dalla linea della carità fa 70-73, negli ultimi secondi la difesa irpina chiude le porte e la vittoria è in saccoccia.

adsense – Responsive – Post Articolo