Calcio, Avellino-Padova. Mandorlini: “Andremo a prenderci i torti che abbiamo subito, Avellino campo caldo e difficile”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Mandorlini in conferenza pre gara facendo riferimento al match dell'”Euganeo” non spegne la vena polemica: “All’Avellino è stato permesso tutto, ci sono stati comportamenti pesanti verso i nostri giocatori. Gli errori ci stanno ma la gara nel complesso è stata indirizzata male. Abbiamo pagato”.

Ancora su quello che è stato e le aspettative per domani: “Bisogna avere forza, energia, sarà una gara lunga. Dobbiamo essere pronti a tutto. Domenica non mi sono piaciuti 3-4 cambi, dovevano dare di più. Giocatori importanti non ce la facevano ad un certo punto del match. Comunque siamo pronti e carichi, abbiamo subito più di tutti. Andremo a prenderci i torti che ci hanno fatto”.

Sulla direzione arbitrale è un fiume in piena: ” Ci possiamo mettere la tecnica ma se ci sono le gomitate conta poco. Bravi a non cadere nelle loro provocazioni. L’Avellino è una squadra con caratteristiche fisiche determinate, però c’è chi deve tutelare. E il Padova non è stato tutelato per niente. Sembra che piangiamo ma non è così”.

Reminiscenze da giocatore allo stadio Partenio: “Loro hanno fatto una partita dura, quando ero calciatore sono andato ad Avellino sia con l’Ascoli che con l’Inter, ne ho viste di tutti i colori. Campo difficile, caldo. Bisogna sapere dove si va a giocare. Ci sono realtà caratteriali importanti. La coppia difensiva Di Somma-Giovannone era molto temuta, si diceva che uno lo alzava e l’altro lo rinviava”.

Non crede a cambiamenti radicali per domani: “Noi dopo 10 mesi di lavoro abbiamo poco da inventarci. Loro hanno un modo di giocare, non penso che possano cambiare. Bisogna fare la partita, sarà lunga”.

Aggiunge: “In casa l’Avellino gioca diversamente, dobbiamo contare su tutti, il match è troppo importante”.

Domani ci saranno 1000 spettatori al Partenio Lombardi, Mandorlini si sofferma anche sul sintetico dell’impianto irpino: “Non entrano in campo i tifosi. Non abbiamo mai giocato sul sintetico, è la prima volta. Dobbiamo fare in fretta, non ci siamo allenati su tale tipo di superficie”.

 

adsense – Responsive – Post Articolo