Calcio, Catania-Avellino. Braglia: “Male il primo tempo, poi potevamo recuperare. Non mi aspettavo di subire gol in contropiede”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Braglia commenta così la sconfitta di Catania dopo 14 risultati utili consecutivi: “Nel primo tempo non mi è piaciuto niente, come si è approcciato, gestito, giocato, perché non lo abbiamo fatto. Si sapeva che loro sarebbero partiti forte, avevano entusiasmo dopo il cambio di allenatore, tutti si volevano mettere in mostra. Non mi aspettavo di prendere il secondo gol in contropiede, che ci fosse poca lucidità in certi elementi, che soffrissimo in alcune situazioni la fisicità dei loro attaccanti. Probabilmente eravamo stanchi, forse ci siamo arrivati male, o avranno influito i tamponi 24 ore prima della gara. Non voglio alibi ma beato chi non accusa problemi di Covid, noi perdiamo identità, ricambi, solidità. Peccato, loro hanno indovinato un tiro da 35 metri e un contropiede. Abbiamo avuto la possibilità di recuperare, il gol del 3-1 non fa testo”.

adsense – Responsive – Post Articolo