PALLAVOLO Femminile. Ancora veleno tra ASD Primavera Avella e la Volley Avellino. La dirigenza avellana chiarisce.

adsense – Responsive Pre Articolo

PALLAVOLO Femminile. Ancora veleno tra ASD Primavera Avella e la Volley Avellino. La dirigenza avellana chiarisce.L’ASD Primavera, nasce nel lontano 1978 e la nostra storia sportiva parla per noi,la loro (Avellino Volley) si deve ancora scrivere;visti però i presupposti, si può immaginare come andrà a finire. Rispondiamo e chiudiamo la polemica, perchè lo sport deve vincere ed i suoi principi devono primeggiare. Il nostro dissenso post partita è nato da due motivi: Primo, ci chiedevamo e ci chiediamo ancora adesso, perchè una squadra amica, già promossa in serie c/f, legata da vincoli di amicizia e di tante partite amichevoli durante l’anno, mostrasse tanto esasperato agonismo. Forse volevano essere chiamati? Forse c’era altro sotto? Visto la loro “comunella”con i dirigenti e le atlete napoletane durante la partita. Secondo motivo, che è il più importante: l’educazione morale. La professoressa Di Palo è un’insegnante dentro e fuori la scuola da 30 anni e questo motivo è alla base della sua passione pallavolistica. Quando, però si ascoltano volgarità da marciapiede e si osservano sorrisini ironici e provocatori durante tutta la partita, la reazione è spontanea ed è una reazione contro l’antisportività e contro l’anti moralità. I comportamenti morali della professoressa Di Palo e della sua squadra sono conosciuti in tutta la regione ed anche fuori, quelli degli altri li stiamo ancora aspettando. Ad maiora!!!  La dirigenza ASD Primavera

adsense – Responsive – Post Articolo