8 marzo, Cia Campania celebra la giornata internazionale della donna con la misura annunciata dall’Inps sull’esonero del 100 per cento per le assunzioni

adsense – Responsive Pre Articolo

Mastrocinque: un’occasione storica per ribaltare i dati Istat sull’occupazione femminile e mettere in campo una vera politica di parità. Cia Campania celebra la Giornata Internazionale della Donna con la diffusione della nota diramata dall’INPS che annuncia lo sgravio contributivo per l’assunzione delle donne per tutto il biennio 2021-2022 e fino a 6mila euro annui. Alla luce dei dati licenziati dall’Istat soltanto poche settimane fa in merito al calo occupazionale e alla grave penalizzazione delle donne nel mercato del lavoro prodotta dalla pandemia, Cia Campania guarda con favore alla misura varata dal Governo, che attende l’approvazione definitiva della Commissione Europea. In occasione dell’8 marzo, la Confederazione accende i riflettori sulle nuove possibilità che attendono le donne, in tutti i comparti produttivi, per ribaltare la piramide delle disparità e scommettere sull’uguaglianza di genere. Cia Campania intende valorizzare l’attività meritoria delle migliaia di donne che oggi guidano le aziende agricole, nell’ottica dell’innovazione tecnologica, sperimentazione e coesione sociale.
La crisi reddituale e del comparto prodotta dall’emergenza sanitaria attende di essere trasformata in opportunità. Le misure licenziate dal Governo sul credito d’imposta, formazione e incentivi all’occupazione con lo sgravio contributivo del 100 per cento, aprono nuovi scenari. “Celebriamo l’8 marzo con la piena condivisione della misura annunciata dall’Inps, che consente di colmare le gravi lacune evidenziate dal dossier pubblicato dall’Istat sulla condizione femminile nel mercato del lavoro” commenta il presidente Alessandro Mastrocinque. “Un Paese progressista che guarda all’Europa come faro di civiltà sociale e culturale deve implementare con i fatti una politica di parità e azzerare le discriminazioni. Abbiamo finalmente l’occasione di sanare importanti gap strutturali e di riconoscere alle donne il ruolo che meritano nel lavoro e nella società”.

adsense – Responsive – Post Articolo