AVELLA.All’ISIS Nobile-Amundsen il progetto di alternanza a cura dell’Associazione Mela.

adsense – Responsive Pre Articolo

L’Alternanza scuola-lavoro è una modalità didattica innovativa, che attraverso l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e testare sul campo le attitudini di studentesse e studenti, ad arricchirne la formazione e a orientarne il percorso di studio e, in futuro di lavoro, grazie a progetti in linea con il loro piano di studi.

Alcuni membri e attori dell’attivissima Associazione e  Compagnia Teatrale Stabile “Mela”   saranno impegnati fino al 31 luglio con la classe 3 A dell’Istituto Statale di Istruzione Superiore Nobile-Amundsen di Avella  nel progetto di alternanza scuola-lavoro. Il percorso formativo prevede  lezioni teorico pratiche sull’attività teatrale.

Il teatro ha sempre avuto una particolare valenza pedagogica, in grado di rispondere adeguatamente alle finalità educative e culturali della scuola e ai bisogni formativi dei singoli alunni e, in quanto forma d’arte corale, consente il lavoro di gruppo e facilita la collaborazione e l’apertura verso l’altro, in vista di un obiettivo comune. Pertanto, nella piena consapevolezza del compito istituzionale affidato alla scuola, cioè quello di formare cittadini attivi e consapevoli, in grado di esercitare un ruolo costruttivo nella società, con senso critico e capacità decisionale, il progetto mira a promuovere un percorso di crescita culturale e sociale, che favorisca la consapevolezza dell’importanza del contributo di ciascuno nella comunità, intesa nella sua dimensione antropologica, come spazio di relazioni e di sollecitazioni culturali. Il progetto si propone, inoltre, di sviluppare metodologie e modelli formativi atti a coniugare il curricolo scolastico e le esperienze di vita e di cittadinanza attiva, nonché di ripensare gli spazi educativi con maggiore attenzione all’integrazione con il territorio. Il percorso formativo proposto, pertanto, è finalizzato alla promozione delle attività teatrali a scuola, con l’intento di perseguire il successo formativo di tutti gli alunni – con particolare riferimento a coloro che presentano difficoltà negli apprendimenti – innalzare i livelli di competenza, realizzare una scuola quale laboratorio di ricerca e creatività.

l risultato principale per gli studenti sarà sperimentare il lavoro del regista, del coreografo, del costumista, del pubblicitario mettendo alla prova le conoscenze e competenze già acquisite e apprendendo “in situazione”, con tutte le incognite e gli imprevisti che ciò comporta. Gli studenti, con il loro lavoro, saranno chiamati a interpretare professionalmente le richieste del pubblico, dando una nuova immagine all’istituto. Nella progettazione e realizzazione di tutta la parte comunicativa e pubblicitaria (ideazione del logo, del manifesto, delle locandine, dello spot/trailer ecc.), inoltre, avranno modo di interfacciarsi e di collaborare con professionisti che operano nel campo della grafica pubblicitaria e della stampa.
La sperimentazione, potrà  infine,  favorire la loro creatività e l’innovazione.

(Associazione Mela)

 

adsense – Responsive – Post Articolo