Avella. Antologia telematica, omaggio ad Alessia Bellofatto. La Festa del libro e dei fumetti vive nei variegati profili della Grande piazza-web

adsense – Responsive Pre Articolo

di Gianni Amodeo 

Sono composite per contenuti e variegate per i pregi grafici e le eleganti illustrazioni, le pagine dei social e del web che nella ricca e multiforme trama del virtuale fanno pulsare e vivere in speciale e insolita versione la Festa dei libri e dei fumetti, indetta e promossa dall’associazione “La Piccola cometa Alessia Bellofatto”, con la Direzione Artistica della poetessa e giornalista Antonietta Gnerre,  in collaborazione con le associazione “Le ali della vita”, la Pro Loco Abella- Gruppo archeologico Amedeo Maiuri e la Mela, attiva associazione promotrice della cultura teatrale sul territorio. Una scelta di progetto con l’appello lanciato alcuni mesi fa, per dare continuità all’ormai tradizionale ed atteso appuntamento d’interesse sociale e culturale che in città coincide con l’arrivo della primavera e , al contempo, per la responsabile e doverosa osservanza delle disposizioni e modalità generali imposte dallo stato di emergenza sanitaria per la prevenzione e il contrasto del Covid19 che hanno reso inaccessibili al pubblico di occasioni di gran richiamo come l’evento sotto i riflettori il Salotto di piazza Convento con i suoi bei lecci, l’accogliente Teatro comunaleDomenico Biancardi” e gli ambulacri dalle stupende volte ed archi del Chiostro del magnifico complesso conventuale dei Frati Minori, come dire gli spaziagorà dell’antico centro urbano attraversato dal decumanus maximus dedicati all’originale kermesse nelle cinque edizioni andate in scena con crescente partecipazione di pubblico fino a maggio scorso.

Una scelta imposta, quella per l’edizione-2020, che ha trasformato la Festa dei libri e dei fumetti in una vera e propria Piazza virtuale, adottando la formula di cambiamento  in corsa, rivelatasi di sicuro interesse e con alti indici di frequentazione, come attestano le decine di migliaia di like che si vengono registrando di giorno in giorno, consegnando lusinghieri e stimolanti riconoscimenti di consenso per le produzioni pubblicate, tanto da superare ogni più rosea e ben promettente aspettativa che potessero immaginare gli stessi promotori dell’importante iniziativa che onora Avella e il territorio.

E’ una Piazza, quella ancorata al sito www.alessiabellofatto.altervista.org, che non esibisce la presenza fisica di allineati banchi espositivi distinti per generi di libri e fumetti, aree riservate a convegni su tematiche d’attualità, Mostre d’arte varia, spettacoli canori e musicali, degustazioni di tipicità dolciarie e culinarie del territorio, per svilupparsi e dilatarsi, invece, in una straordinaria virtuale ambientazione, tutta da leggere,osservare ed ammirare nei tasselli intessuti da composizioni poetiche, racconti e saggi brevi, preghiere, da contenere in cento parole, che rappresentano un dettaglio puramente orientativo, per nulla contabile e restrittivo del pensare e sentire. E senza dire dei collage fotografici, tra cui spicca quello intitolato Luce su Roma -messo a punto in bianco e nero da Rino Bianchi e Gabriel Bernard in schietto linguaggio neo realistico- che racconta l’Urbe con i suoi quartieri popolari prima del Covid-19, perennemente indaffarata con se stessa, ma ben calata nel millenario disincanto da trasognata cosmopolita, e del durante Covid-19 desolata e in clausura, quasi in fuga da sé stessa. Un modo, per onorare al meglio il ricordo di Alessia Bellofatto, poliedrica artista e poetessa scomparsa dieci anni fa. Era appena diciassettenne.

Sotto tutti gli aspetti, è davvero un Grande laboratorio per scrittura curata e di qualità, presentandosi in sorprendente ed ammirevole emersione, con l’effetto speciale di aver reso la Festa dei libri e dei fumetti altra da sé rispetto al canone tradizionale e finora praticato; un Grande laboratorio originale e attrattivo, connotato spesso da freschezza di pensieri e sentimenti a tema libero, con chiave ispiratrice predominante fornita, tuttavia, dalla “lettura” con cui le autrici e gli autori dei testi esposti nella Piazza virtuale interpretano e rappresentano le inquietanti sfaccettature della pandemia del corona virus che viene interpellando l’umanità, sotto tutte le latitudini, facendole riscoprire limiti e fragilità, ma anche e soprattutto l’importanza dei valori della civile e amorevole convivenza, a fronte della quale gli egoismi, la ricchezza materiale e l’arroganza del potere sono la negazione del vivere. Il nulla.

E dalla Piazza virtuale del Grande laboratorio di scrittura animato da autori e autrici, di tutte le età con le più disparate esperienze di vita nel mondo del lavoro e delle professioni, nell’ambito della scuola, della comunicazione, oltre che del clero e delle suore arriva il simbolico primo format, l’Antologia telematica, mentre si vara il secondo format, in cui alla scrittura e ai collage fotografici, si accompagnano video, con montaggio curato da Felice D’Anna. Un’operazione culturale, a cui sovrintende con cura e passione unica, Saverio Bellofatto, eclettico per l’impegno che profonde nelle iniziative sociali e con bella vena per la grafica editoriale, di cui Froggy, il pregiato magazine de “La Piccola cometa” che cura direttamente così come il format antologico varato e quello in allestimento danno eloquente testimonianza.

E’ la Piazza virtuale, da cui è già scattata la maratona on line, in cui competono e concorrono i ragazzi e le ragazze di tutte le Scuole del territorio, della Bassa Irpinia e dell’ Area nolana con poesie, disegni, racconti, video-clip sui temi della salvaguardia dell’ambiente e sull’importanza della biodiversità naturale e delle specie viventi. EE’ la maratona che annuncia e dà forma alla Festa Live, in agenda dall’ 1 al 4 ottobre nel Convento dei Frati Minori.

Occhio, intanto,alla sequenza di alcuni saggi dell’ operazione-Grande piazza virtuale, incluso il video di cui è protagonista Luca De Prisco, il giovane compositore originario di Gesualdo, fisarmonicista di grande classe, protagonista di Festival nazionali e internazionali all’insegna della Musica classica e delle suggestioni della polifonia che affascina e rasserena.

E’ la Piazza virtuale, da cui è già partita la maratona on line che sta coinvolgendo gli studenti delle Scuole del territorio sui grandi temi della salvaguardia dell’ambiente, con poesie, racconti, video-clip e disegni che daranno forma e giostre di attrazioni alla Festa Live che è in programma dall’ 1 al 4 ottobre nel Convento dei Frati minori  confidando nella ritrovata normalità con il Corona virus debellato!

Avella. Antologia telematica, omaggio ad  Alessia Bellofatto. La Festa del libro e dei fumetti vive  nei variegati profili della Grande piazza web Avella. Antologia telematica, omaggio ad  Alessia Bellofatto. La Festa del libro e dei fumetti vive  nei variegati profili della Grande piazza web Avella. Antologia telematica, omaggio ad  Alessia Bellofatto. La Festa del libro e dei fumetti vive  nei variegati profili della Grande piazza webAvella. Antologia telematica, omaggio ad  Alessia Bellofatto. La Festa del libro e dei fumetti vive  nei variegati profili della Grande piazza web

Avella. Antologia telematica, omaggio ad  Alessia Bellofatto. La Festa del libro e dei fumetti vive  nei variegati profili della Grande piazza web
Avella. Antologia telematica, omaggio ad  Alessia Bellofatto. La Festa del libro e dei fumetti vive  nei variegati profili della Grande piazza web

adsense – Responsive – Post Articolo