AVELLA. I Rami del Melo: Dall’Expo alla Sagra

adsense – Responsive Pre Articolo

AVELLA. I Rami del Melo: DallExpo alla SagraDopo l’inaspettato seppur sperato successo di espositori e di visitatori della Expo “Avella città d’arte” organizzata dall’Associazione socio culturale I Rami del Melo il sodalizio avellano è già impegnato a preparare la terza edizione della sagra della “Mulignana e del puparuolo” in programma per i giorni 26/27 e 28 luglio p.v. “Siamo ultrasoddisfatti” asserisce il cordinatore dei Rami Giuseppe Sorice, abbiamo lavorato tantissimo per far tornare ad Avella quella che alla fine degli anni 70 era per tutta la cittadina “l’evento”. Avere 30.000 visitatori nei 9 giorni di fiera  continua Sorice, significa aver lavorato bene ed i complimenti arrivati alla nostra Associazione da tantissime persone sono la testimonianza che oltre alla quantità si è registrata anche la qualità dell’intera Expo. Abbiamo tentato di dare una scossa all’economia locale dando la possibilità ad artigiani, operatori nel campo dell’agricoltura e dell’industria nonché a produttori di prodotti tipici locali, di esporre e di pubblicizzare i propri prodotti. Il fatto che il 100% degli espositori presenti in questa prima edizione abbiano già prenotato per la seconda edizione in quanto si sono trovati “a loro dire” come a casa propria ospitati con cordialità e amicizia  è segno che l’Expo può solo crescere. Partiremo già a settembre per i preparativi della seconda edizione, dice Sorice, in quanto intendiamo far diventare l’Expo un appuntamento fisso e ci impegneremo a  migliorarla, correggendo qualche piccolo errore organizzativo commesso nella prima edizione. Gia’ nel 2014 l’expo diventerà interregionale apriremo la partecipazione anche ad operatori delle Regioni limitrofe e con l’aiuto delle Istituzioni, faremo dell’Expo Avella Città d’Arte “l’Evento” più atteso ad Avella. E’ doveroso ringraziare tutti i “ragazzi” e tutti quelli che non lo sono più  ma che hanno lo spirito da “ragazzi” ed  il nostro ringraziamento è rivolto a tutti i soci della nostra associazione a tutti i rami ed i rametti senza escludere nessuno perché tutti, sia quelli che hanno partecipato alla nascita del nostro sodalizio, sia quelli che negli ultimi tempi si sono avvicinati ed hanno chiesto di entrare a far parte della nostra grande famiglia, che oggi registra più di 70 soci di ogni età  hanno dato tantissimo. Chiusa l’expo i Rami del Melo sono già al lavoro per preparare la sagra della “Mulignana e del Puparulo” che si terrà il 26, 27 e 28 luglio nella stessa sede che ha ospitato l’Expo e cioè presso il plesso scolastico di Via F. De Sanctis. L’associazione ha spostato la sede dell’evento per evitare che si ripetesse quanto già accaduto nella edizione precedente quando la stessa piazza ha dovuto ospitare due manifestazioni in contemporanea. Seppure la nostra associazione fosse stata regolarmente autorizzata sia dall’Amministrazione comunale che dalla fondazione Avella città d’arte, che pure aveva  redatto un programma unitario delle manifestazioni da ternere nel corso dell’anno 2013, a tenere la sagra in piazza Municipio, a pochi giorni dall’evento, quando la macchina organizzativa era già partita da tempo ci veniva comunicato che non era più possibile tenere la sagra in Piazza Municipio mettendo la nostra Associazione, che tra l’altro non è stata nemmeno sentita dal direttivo della fondazione, in grossa difficoltà. Tutto ciò  perché non si poteva interrompere per soli 3 giorni un’ altra manifestazione programmata ed autorizzata in un luogo diverso da piazza Municipio per tutto il mese di Luglio. Noi Rami siamo tenaci e “capatosta” e nonostante riteniamo la decisione della Fondazione dannosa e penalizzante nei nostri confronti, abbiamo deciso di spostare la sagra al fine di evitare ulteriori disagi e siamo certi che la location che ci ha gentilmente concesso il Sindaco (area esterna del plesso scolastico di via De Sanctis già sede dell’Expo) sarà gradita da chi deciderà di onorarci con la propria partecipazione. La sagra che aprirà i battenti venerdì 26 luglio sarà ricca di sorprese sia culinarie che di spettacolo. Sono previste, infatti tre serate all’insegna del “buon mangiare” e dello spettacolo con ospiti eccezionali, a breve sarà pubblicato il programma delle serate di sagra.

adsense – Responsive – Post Articolo