AVELLA. Oleificio Arbucci il più all’avanguardia oggi è a pieno regime nella lavorazione delle olive. Foto e Video

adsense – Responsive Pre Articolo

AVELLA. Oleificio Arbucci il più allavanguardia oggi è a pieno regime nella lavorazione delle olive. Foto e VideoLa raccolta delle olive destinate alla spremitura è un’operazione delicata che incide direttamente e in modo irreversibile sulla qualità dell’olio: il grado di maturazione dell’oliva, e perciò la scelta del momento di raccolta, determinano in positivo le caratteristiche organolettiche dell’olio, mentre le cure e le attenzioni rivolte alla salvaguardia dell’integrità dei frutti prevengono le alterazioni negative del suo sapore e della sua qualità finale.Più breve è il periodo di immagazzinamento migliore risulta la qualità dell’olio; l’ideale sarebbe un paio di giorni comunque non dovrebbe mai superare i dieci giorni. In questo periodo le olive vengono messe nell’olivaio, un locale situato al primo piano dell’oleificio ben ventilato e fresco (la temperatura ottimale è 8 – 10°C), con finestre protette de reti contro la dacus oleae. Se la temperatura supera i 15°C la conservazione non deve superare gli 8 giorni. Le olive vengono stratificate su graticci con uno spessore non superiore ai 15 cm; è assolutamente errato ammucchiarle sul pavimento, perchè nella parte più interna del mucchio potrebbero riscaldarsi (il loro metabolismo infatti continua) e ciò favorirebbe fermentazioni causa di odori e sapori sgradevoli, attacchi di muffe e aumento rapido dell’acidità. Noi ci siamo recati in un degli oleifici più all’avanguardia della bassa irpinia , quello dei fratelli Arbucci e abbiamo seguito tutto il processo di lavorazione delle olive fino a diventare olio. Il Titolare dell’azienda afferma: “Sono tre generazioni che ci occupiamo dell’estrazione dell’olio dalle olive. L’esperienza nel tempo maturata, tramandata di padre in figlio, ci attribuisce la competenza nel settore, quale migliore garanzia sul prodotto ottenuto”.  Fu Antonio Arbucci che nel lontano 1955 inizio l’attività nel Comune di Mugnano del Cardinale (AV) insieme alla moglie Carmela ed ai figli, allora fanciulli, Giovanni ed  Andrea. Successivamente alla fine degli anni Sessanta lo stabilimento fu trasferito ad Avella in località Santa Croce. Nel Duemilacinque il Frantoio Oleario Arbucci si stabilì nella zona industriale di Avella dove con macchinari all’avanguardia i nipoti di Antonio e Carmela continuano ininterrottamente l’attività di un tempo. L’impianto, che prevede un processo di lavorazione con molitura a freddo, è interamente in acciaio inox ed è collocato in una sala di lavorazione all’uopo predisposta. L’Olio Extra Vergine viene conservato in serbatoi in acciaio inox  che consentono una migliore costanza termica e garantiscono la massima igiene e conservabilità del prodotto. (Guarda il Video dell’intero processo di lavorazione)

AVELLA. Oleificio Arbucci il più allavanguardia oggi è a pieno regime nella lavorazione delle olive. Foto e VideoAVELLA. Oleificio Arbucci il più allavanguardia oggi è a pieno regime nella lavorazione delle olive. Foto e VideoAVELLA. Oleificio Arbucci il più allavanguardia oggi è a pieno regime nella lavorazione delle olive. Foto e Video

adsense – Responsive – Post Articolo