Baiano. Piccole imprese e attività ricettive: stop-Tari e “Isola pedonale” Le proposte di sostegno nel testo della mozione della minoranza.

adsense – Responsive Pre Articolo

I sottoscritti sigg. Emanuele Litto, nato a Napoli, il 28/06/1975, Gianpaolo Petrillo, nato ad Avellino, il 02/06/1975, e Stefano Lieto, nato a Baiano, il 29 aprile 1958, MASCHERI CARLO nato a Baiano il 02/05/1958, nella loro qualità di consiglieri comunali di Baiano,

 PREMESSO CHE

  1. Il D.P.C.M. dell’11 marzo 2020, e sue successive modifiche e integrazioni, ha imposto la chiusura per diverse attività economiche e produttive.
  2. In questa fase di straordinaria emergenza occorre sostenere il sistema economico – produttivo duramente messo alla prova dall’emergenza Covid-19.
  3. Tali attività hanno, infatti, dovuto e devono far fronte non solo alle già enormi perdite economiche di questo momento di stop obbligato ma anche alla spese per la riorganizzazione degli spazi con limitazione di utilizzo degli stessi in virtù delle rispetto delle norme sul cd. “distanziamento sociale”.
  4. Ognuno di noi ha il dovere, prima morale e poi istituzionale, di rispondere all’accorato appello lanciato dal mondo delle piccole realtà commerciali volto a richiedere strumenti e misure che sostengano non sola la tanto sperata ripresa economica ma anche per venire incontro alle attuali difficoltà economiche .
  5. L’Amministrazione Comunale con Delibera di Giunta Comunale n.17 del 20.04.2020 ha destinato il contributo erogato dall’Ambito Sociale A6, per il complessivo importo di euro 9.000,00, a sostegno delle piccole imprese danneggiate dal Covid-19.

La suddetta quota, poi, è stata integrata con fondi del Bilancio Comunale per un importo di € 4.250,00 in virtù della deliberazione di Giunta Comunale n. 20/2020

  1. Le suddette iniziative seppur lodevoli non possono soddisfare pienamente le esigenze di ripresa dei tanti esercenti commerciali ed in particolare dei bar, dei ristoratori, delle pizzerie, delle pasticcerie e più in generale di tutte quelle attività ricettive insistenti sul territorio comunale.
  2. Il cd. Decreto Rilancio, al fine di consentire la riapertura delle attività degli esercizi pubblici, ha esonerato dal pagamento della TOSAP e del COSAP le imprese di pubblico esercizio, così come individuate dall’art. 5 della legge n. 287 del 1991, a partire dal 1 maggio 2020 fino al 31 ottobre 2020.

CONSIDERATO CHE

  • Tali attività hanno bisogno di essere sollevate dall’incubo delle scadenze e allo stesso tempo di avere gli strumenti per riprendere l’attività nel rispetto delle norme di sicurezza imposte dai decreti e dalle ordinanze che si sono susseguite nel suddetto periodo emergenziale.
  • In tale contesto occorre considerare la possibilità di esonerare dal pagamento della Tari, tutte quelle attività a cui è stato imposto l’obbligo di chiusura per consentire la gestione e il contenimento dell’epidemia COVID-19.
  • Tale esonero potrebbe prevenire anche possibili contenziosi sul corrispettivo da corrispondere per il periodo in questione.
  • La concessione gratuita di tali spazi pubblici è di per sé misura insufficiente se non accompagnata da iniziative volte a contingentare il traffico veicolare nel tratto compreso Corso Garibaldi e Piazza Santo Stefano,   in   modo   da   garantire   non solo una maggiore sicurezza per gli avventori ma anche una   migliore qualità   dell’aria     e dell’ambiente.

RITENUTO CHE

  • La concessione di tali spazi debba avvenire garantendo la massima celerità nei processi autorizzativi e flessibilità di intervento per tutti gli esercenti   del territorio.
  • Tali concessioni dovranno comunque garantire il decoro, la visibilità e la godibilità degli spazi pubblici.
  • Nel caso in cui sussistano impedimenti oggettivi connessi alla carenza di spazi adeguati, l’eventuale occupazione di suolo pubblico può essere ammessa anche in posizione diversa purché nelle immediate vicinanze dell’esercizio commerciale.
  • Per consentire una migliore fruizione di tali spazi è opportuna l’istituzione dell’Isola Pedonale nelle seguenti vie: Corso Garibaldi, Piazza Francesco Napoletano e parte di via Marconi nei seguenti fasce orarie: dal venerdì alla domenica dalle ore 20,00 alle 23,00, nonché la domenica dalle 11,00 alle 13,00.

Tanto premesso e considerato, per i motivi sopra esposti, i consiglieri comunali, come sopra individuati propongono al    

 SINDACO, alla LA GIUNTA e al CONSIGLIO COMUNALE

l’approvazione di una mozione per:

  1. Esonerare dal pagamento della TARI, limitatamente al periodo di chiusura obbligatoria ex DPCM dell’11 marzo 2020 e sue successive proroghe, tutte le attività economiche e produttive interessate dai provvedimenti de quo.
  2. Procedere a semplificazione burocratica delle relative procedure di autorizzazione con termine massimo per l’istruttoria fissato in giorni 10.
  3. Consentire il superamento della condizione della prossimità, autorizzando l’eventuale occupazione di ulteriore suolo pubblico anche nelle immediate vicinanze dell’esercizio commerciale.
  4. Istituire Isola Pedonale nelle seguenti vie: Corso Garibaldi, Piazza Francesco Napoletano e parte di via Marconi nelle seguenti fasce orarie: dal venerdì alla domenica dalle ore 20,00 alle ore 23,00, nonché la domenica dalle ore 11,00 alle ore 13,00, con possibilità di integrazione di tali orari a seconda delle esigenze che si presenteranno.

Si chiede che la presente mozione sia posta in discussione immediatamente, o, in ogni caso, che venga discussa nel primo Consiglio Comunale utile.

BAIANO, lì 22 maggio 2020

I CONSIGLIERI COMUNALI 

Emanuele Litto, Gianpaolo Petrillo, Stefano Lieto,Mascheri Carlo

adsense – Responsive – Post Articolo