BASKET, FINAL EIGHT. Scandone fuori subito, da strafavorita perde il quarto all’overtime contro Cremona. Sidigas Avellino – Vanoli Cremona 82-89.

adsense – Responsive Pre Articolo

BASKET, FINAL EIGHT. Scandone fuori subito, da strafavorita perde il quarto allovertime contro Cremona. Sidigas Avellino   Vanoli Cremona 82 89.È la schiacciata di Fesenko ad aprire il quarto di finale delle Final Eight, lo segue Filloy che dalla media mette due punti facili e D’Ercole che piazza una tripla (7-0). Dopo un tiro da tre di Johnson Odom è ancora Fesenko a dominare l’area, con la Sidigas che scappa sul +8 (11-3). Ruzzier prova a riportare sotto Cremona, ma è ancora Fesenko a segnare costringendo Sacchetti al time out (13-5). Fontecchio prova a scuotere i suoi dalla lunga distanza, ma l’accoppiata Filloy-Fesenko continua a fare male ai lombardi (20-10).  N’Diaye fa 2/2 ai liberi ma un parziale di Cremona con Odom, Ricci e Milbourne chiude il primo quarto (22-18).

Parte forte Cremona che piazza un 4-0 di parziale riportando di nuovo la partita in parità. Diener piazza la tripla e Sacripanti chiama time out (22-25). Dopo l’ennesima tripla di Diener, Avellino ricomincia a segnare grazie a Rich che ne mette 4 di fila (26-28). I biancoverdi tornano a difendere e grazie al loro capocannoniere si riportano avanti, costringendo coach Sacchetti a rifugiarsi nel time-out (30-28). Sims trova due punti da sotto, Rich fa 1/2 dalla lunetta mentre D’Ercole piazza la tripla (35-30). La Sidigas continua con il suo parziale grazie ai liberi Rich ma è Johnson Odom a fermare il break biancoverde con due liberi (38-32). Fesenko da dentro l’area chiude il secondo quarto e i biancoverdi si riportano sul +8 (40-32).

Al ritorno dall’intervallo lungo le due squadre segnano poco: Fesenko fa 1/2 dalla lunetta mentre Ruzzier piazza la tripla (41-35). Parziale lombardo con Sims e Odom, ma è ancora D’Ercole a ricacciare indietro Cremona segnando dalla lunga distanza (44-39). Sacchetti ordina la zona ed Avellino ferma il suo attacco. Sims ne approfitta ma rientra Fitipaldo che subito piazza la tripla (49-43). Dopo due liberi di Rich, Diener segna 5 punti consecutivi e riporta sotto Cremona (51-50). Fitipaldo segna dalla media mentre Sims dalla lunetta fa 1/2 ed Avellino rimane avanti (53-51).

L’ultimo quarto inizia con le due squadre che si affrontano a viso aperto: Wells fa 1/2 mentre Rich segna in penetrazione. Cremona risponde con Diener e Sims e dall’altra parte del campo Scrubb ruba palla e va a schiacciare (58-55). Due triple di Cremona, una di Diener ed un’altra di Ricci riportano avanti la squadra di Sacchetti (58-61). Cremona prova a scappare con Johnson Odom ma Fesenko è il più in palla e accorcia le distanze dai lombardi (63-65). La Sidigas si riporta in vantaggio grazie a Rich ma un fallo tecnico chiamato alla panchina permette alla Vanoli di piazzare un break di 7-0 (66-72). I biancoverdi non si scompongono e grazie al loro capocannoniere Jason Rich la pareggiano: le squadre vanno all’overtime (74-74).

Avellino parte bene con Rich ma risponde subito Diener. I biancoverdi si riportano avanti con con i liberi del solito RIch, ma un gioco da quattro punti riporta avanti Cremona e la Sidigas non riesce più a rientrare. Cremona batte Avellino 82-89.

Fonte: scandonebasket.it

adsense – Responsive – Post Articolo