BASKET, QUARTI PLAY OFF GARA 3. Cuore e difesa di ferro, la Scandone va avanti 2-1 contro Milano. Sidigas Avellino – Ax Armani Exchange Milano 69-62.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

La Scandone batte ancora Milano e si porta sul 2-1. Gara 4, venerdì, si preannuncia infuocata. I ragazzi di Maffezzoli sognano. La difesa irpina e’ stata encomiabile, la squadra non si e’ disunita sullo svantaggio dell’ultimo quarto e ha capovolto il trend che vedeva Milano prevalere nel terzo. Gli ospiti hanno fatto malissimo da 2, solo il 39% e i rimbalzi a favore, 36 a 45, 12 Tarczweski, non sono bastati. Non vince solo nella valutazione complessiva la Scandone, 85 a 57, ma nello spirito, nella voglia di non mollare, di gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Avellino priva di Ndiaye e Green, recupera Nichols mentre Milano può disporre di Nedovic. Ad assistere al match lo sfortunato Costello e l’ex Zerini. Questo il quintetto biancoverde: Sykes, Harper, Silins, Udanoh, Young. Pianigiani si affida a Jerrels, Micov, Nunnally, Brooks e Tarczweski. E’ subito 6-0 Avellino con Udanoh e Sykes, poi tripla di Jerrels. Harper e una schiacciatona di Young costringono Pianigiani al primo time out, 10-3. Fischiatissimo Nunnally. La difesa di casa ringhia, l’8-0 è interrotto da Tarczweski. Udanoh ed Harper con 5 punti fanno segnare il +14, 21-7. Milano non ci sta, controparziale di 0-11, due bombe di Cinciarini, 2+1 di Brooks e canestro di Tarczweski. Al 10′ 21-18. Si ferma l’emorragia Sidigas con Nichols, Cinciarini risponde. Come il pane arriva la bomba di Filloy, 26-20. Maffezzoli getta nella mischia Campogrande. Botta e risposta Burns – Filloy, 30-23. Udanoh sciupa un grande gesto tecnico, schiacciata sul ferro, poi Sykes infila la bomba del +10. Young è dolorante in panca, problemi alla caviglia sinistra. Il folletto di Chicago non sbaglia ai liberi, 35-23. Jerrels limita i danni per i meneghini, fa centro da oltre l’arco. Udanoh e Filloy rendono dolce la sirena ribattendo ad una tripla di un Nunnally che ha sbagliato tanto. Si va al riposo sul 39-29.

Young è sul parquet, Sykes riapre le danze, Milano tuona due bombe con Cinciarini e Micov, 45-39. Tarczweski fa 0/2, Nedovic e Micov fanno segnare il -2. Pesano i tre falli di Harper. Ancora Nedovic impatta, 45-45. Time out Maffezzoli. Viene fischiato un antisportivo a Sykes, Milano non lo sfrutta, solo 1/2 di Jerrels, 49-46. Tegola per i lupi, non ce la fa Young che lascia il parquet.  Tarczewski firma il sorpasso ai liberi, 49-50. Così si chiude il terzo quarto. Anche Silins è a tre falli. La bomba di Jerrels porta Milano sul 51-55, Sykes tampona. Poi Filloy accorcia, commette un antisportivo e impatta sul 58-58. Giunge il momento di Harper, sorpasso e bomba del +5. Campogrande fa 2/2 e Filloy sgancia la tripla del 68-58. PalaDelMauro in delirio. Nunnally va a schiacciare il 68-60 a 1’18” dalla fine. Termina 69-62, Avellino non smette di sorprendere.

SIDIGAS AVELLINO – AX ARMANI EXCHANGE MILANO 69-62 (21-18, 18-11, 10-21, 20-12).

Avellino: Udanoh 14, Young 6, Guariglia n.e., Nichols 3, Filloy 16, Campani n.e., Silins, Campogrande 3, Harper 14, D’Ercole, Sykes 13, Spizzichini n.e. Coach: Maffezzoli.

Milano: Della Valle, Micov 9, Ferraris n.e., Fontecchio, Tarczweski 10, Nedovic 5, Kuzminskas, Cinciarini 12, Nunnally 7, Burns 2, Brooks 7, Jerrels 10. Coach: Pianigiani.

Arbitri: Paternico’ – Martolini – Quarta.

adsense – Responsive – Post Articolo