BASKET SERIE A1, 15a GIORNATA. Scandone in volata, agguantato il secondo posto con la settima vittoria di fila. Sidigas Avellino – Oriora Pistoia 82-78.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Missione compiuta, Avellino batte Pistoia e fa suo il secondo posto al giro di boa approfittando della sconfitta di Venezia a Brescia.  Si è sofferto ma i lupi hanno incamerato la quinta vittoria di fila in campionato, settima se si considera la Champions League. Un plauso va fatto ai ragazzi di Vucinic. Pistoia ha reso la vita difficile confermando  il trend positivo, battuta Varese nello scorso match. Mvp  Demetris Nichols, doppia doppia (20 punti e 11 rimbalzi), arricchita da 6 assist e un 29 di valutazione. A ruota Green, 19 punti, Sykes 23 con un 4/6 da tre e Filloy ,18,  che si fa perdonare le 6 palle perse. Da segnalare i 13 rimbalzi catturati da Patric Young. Avellino però va a referto solo col quintetto e prevale a rimbalzo con un eloquente 44 a 30. I toscani hanno tenuto alla grande ma pagano terribilmente nel testa a testa il 6/18 ai liberi. Sfortunati invece nell’infortunio di Kerron Johnson al terzo quarto, inoltre il quinto fallo di Dominique Johnson non è stata una mazzata da poco.

Indisponibili per Avellino Costello e Ndiaye. Vucinic schiera questo quintetto: Filloy, Sykes, Nichols, Green e Young. Coach Ramagli, privo di Gladness, si affida al play Kerron Johnson, alla guardia Dominique Johnson, alle ali Peak e Auda e al centro Krubally. I lupi sprecano il primo possesso, Peak li punisce. Auda va da tre per il 2-5, bel botta e risposta tra Young e Krubally, la prima tripla irpina è di Green, 7-7. Il centro Krubally fa 4 punti di fila, poi Avellino trova le contromisure ed esce dalle secche con una bomba di Nichols e un canestro di Sykes, sorpasso effettuato. Avellino chiude le porte agli attacchi pistoiesi e alla tripla di Sykes coach Ramagli chiama time out dopo un parziale di 9-0. E’ Peak a fermare l’emorragia e a far segnare il controsorpasso, 16-17, con due tiri da oltre l’arco mortiferi. Vucinic butta nella mischia D’Ercole e Campani, secondo fallo per il folletto toscano Della Rosa. Bolpin a fil di sirena centra un canestro che vale il 20-19 del 10′ dopo che la Sidigas aveva un pò balbettato ai liberi escludendo gli ultimi due di Green. Pistoia riprende bene il filo, aiutata da una Sidigas poco lucida,  0-7 firmato Severini – Bolpin, 5 punti per quest’ultimo. Dominique Johnson rimpingua il parziale con una bomba, Sykes però fa  meglio infilandone due, 25-29. Kerron Johnson non sbaglia dalla lunetta, la schiacciatona di Auda che non completa un gioco da tre, riporta i toscani sul +8. A mettere le pezze per Avellino è il solito Sykes con un altro arcobaleno, Green fa 3/3 dalla lunetta, 31-33. Pistoia alla ricerca dell’allungo, canestri di Domique Johnson e Martini, Avellino si siede  e Kerron Johnson con un 2+1 fa segnare il 31-40. Manca 1′ alla fine del primo tempo, l’affondo di Green viene sputato dal ferro, poteva essere un gioco da tre, bisogna “accontentarsi” di un 2/2. La Scandone si aggrappa ai liberi dell’ex Sassari, Pistoia colpisce e si va a riposo sul 37-44.

Nichols è effervescente, 4 punti in un amen, Filloy , Green e Sykes  danno seguito, in mezzo un canestro pistoiese per un parziale di 10-3, 47-47. Tegola per gli ospiti, si fa male Kerron Johnson. La bomba di Filloy vale il 50-49, rispondono Krubally ma soprattutto Della Rosa da tre (50-54). Fischiato fallo tecnico sia a Nichols che a Krubally. Continua il testa a testa, bravi Sykes e Peak. Nichols e Green non falliscono dalla lunetta, dopo il 58-58 arriva la bomba di Bolpin. Quarto fallo per Severini così come Sykes e Spizzichini. In questo terzo quarto è salito in cattedra Nichols, tripla del 63-61. Pistoia è deficitaria ai liberi, al 30′ 63-62. Continua a martellare Nichols, 4 punti di fila da gran campione, time out Ramagli. Iniziano a fioccare le palle perse, al gioco da quattro di Filloy viene giù il PalaDelMauro (71-62). Non si arrende Pistoia, due bombe in sequenza per il +3 Avellino. Green e Krubally battibeccano ma ha la meglio il primo con un canestro di gran fattura, dall’altra parte ci pensa Auda. L’equilibrio regna sovrano.  Krubally porta Pistoia sul -1, 75-74, Filloy la ricaccia indietro con un tiro da tre, Green non riesce a incrementare con uno 0/2 e Krubally va a canestro non completando un gioco da tre. Ad 1′ dalla fine 78-76. Esce di scena Dominique Johnson, quinto fallo, oltre che tecnico, manna per la Sidigas. Filloy fa 2/3 e Peak mette fiato sul collo dei lupi, 80-78 a 17″ dalla fine. Il time out non frutta per Pistoia, sbaglia Peak da tre, i 2 liberi di Filloy decretano la vittoria della Scandone per 82-78.

SIDIGAS AVELLINO – ORIORA PISTOIA 82-78 (20-19, 17-25, 26-18, 19-16)

Avellino: Young 2, Green 19, Bianco n.e., Nichols 20, De Meo n.e., Filloy 18, Campani, Campogrande, D’Ercole, Sykes 23, Spizzichini. Coach: Vucinic.

Pistoia: Bolpin 10, Della Rosa 3, Kerron Johnson 7, Peak 15, Krubally 21, Auda 13, Di Pizzo n.e., Martini 2, Querci n.e., Severini 2, Dominique Johnson 5. Coach: Ramagli.

Arbitri: Mazzoni – Sardella – Belfiore.

BASKET SERIE A1, 15a GIORNATA. Scandone in volata, agguantato il secondo posto con la settima vittoria di fila. Sidigas Avellino   Oriora Pistoia 82 78.

adsense – Responsive – Post Articolo