Basket Serie B, finale play out gara 3. La Scandone perde 65-72 contro Pozzuoli e retrocede in C.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Finisce l’avventura della Scandone in Serie B, il 65-72 patito al DelMauro al cospetto della Virtus Pozzuoli ne decreta la retrocessione in C Gold. I puteolani si salvano con un secco 3-0 dopo aver alzato bandiera bianca nel play out contro Monopoli. Match tutto sommato equilibrato, i ragazzi di Robustelli hanno ceduto nel finale, gli ospiti hanno tirato meglio da tre distribuendo i punti tra i vari giocatori (13 per Gueye, 12 per Cecchetti, 9 per Savoldelli e Forte, 8 per Caresta, 7 per Gaye), la Scandone da 2. Riccio il top scorer con 16 punti, Monina doppia doppia con 10 punti e 10 rimbalzi. Basket Serie B, finale play out gara 3. La Scandone perde 65 72 contro Pozzuoli e retrocede in C.

Primo quarto. Questo il quintetto schierato da coach Robustelli: Costa, Marra, Ani, Sousa, Monina. Virtus Pozzuoli con Savoldelli, Bordi,  Gueye, Gaye e Cecchetti. La Scandone parte con un 9-2 firmato Monina, Ani, Costa. Dopo il time out di coach Gentile, Avellino non sfrutta il possesso  ma è Sousa a siglare l’11-2, poi va di nuovo a canestro a cui segue quello di Savoldelli (13-6). Pozzuoli si fa sotto con la tripla di Gueye che si ripete subito dopo per il 15-12. E’ un botta e risposta, prima Marra e poi Cecchetti. I liberi di Gaye valgono il 17-16. Lotta sotto le plance nelle fasi successive. Time out Robustelli a 3″ dalla sirena, Marra ci prova ma il suo tentativo è sputato dal ferro. La Scandone rimane a +1.

Secondo quarto. La bomba  di Forte sancisce il sorpasso puteolano, altre due  triple ad opera di Balic e ancora di Forte per i viaggianti. Il parziale di 0-11 lo spezza Ani che ai liberi non fallisce per il 21-27. Balic infila la bomba del +9 Virtus, Monina non completa un gioco da tre e da oltre l’arco punisce Forte. Costa, Monina e Sousa fanno registrare un importante 6-0 (29-33). Continua il parziale irpino con Costa, Pozzuoli ha un guizzo con la tripla di Caresta ma Monina controbatte. E’ Riccio a portare avanti i lupi con 4 punti (37-36). Gaye dalla linea della carità fa segnare il controsorpasso, mani calde per Riccio che indovina la bomba ma Cecchetti fa 40-40. Un rimbalzo catturato dallo stesso Cecchetti prepara la tripla di Caresta, il tentativo di Sousa invece danza sul ferro. Si va all’intervallo sul 40-43.

Terzo quarto. Subito 0-5 con Bordi e Savoldelli. Ani e Costa, quest’ultimo anche uno 0/2, fanno segnare un 4-0 prima del gioco da tre non completato da Gaye. Gli ospiti vanno sul +8 (44-52) con Cecchetti, i 6 punti di fila di Sousa riportano le squadre a stretto contatto. Mavric e Gaye solo 2/4 dalla lunetta, la tripla di Riccio vale il 53-54. Al 30′ 53-55, altro 1/2 di Gaye.

Quarto quarto.  La bomba di Bordi rende la salita della Scandone più ripida, il +6 puteolano è frutto di un altro tiro da tre di Gueye. Avellino non demorde ma pecca di incisività, errori da una parte e dall’altra. A 4′ dalla fine 57-61. Non si va più a canestro. La fase è topica. Costa fa uscire dalle secche i lupi, Cecchetti è pronto a ristabilire il +4 Virtus. Riccio mette la tripla del -1 Scandone, due rimbalzi di fila degli ospiti e canestro di Savoldelli. Il solito Riccio con un altro arcobaleno fa impattare gli irpini (65-65). A 32″ dal termine rende pan per focaccia Gueye, 65-68. Caresta fa 2/2, mancano 23″, padroni di casa a -5. Alla lunetta ci va Cecchetti dopo un attacco non andato a buon fine di Ani, 0/2, Savoldelli invece non fallisce. Finisce 65-72, la Scandone retrocede.Basket Serie B, finale play out gara 3. La Scandone perde 65 72 contro Pozzuoli e retrocede in C.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo