Basket Serie B girone D, 12a giornata. La Scandone non punge in attacco, i Lions Bisceglie vincono 54-71.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Un giorno particolare per la Scandone, gli Original Fans hanno disertato il DelMauro stendendo un lenzuolo nero sulla balaustra della Curva Sud per la morte del tifoso Angelo De Angelis, venuto a mancare nel sonno, questo pomeriggio, all’età di 38 anni. Una notizia sconvolgente, la redazione di Bassa Irpinia esprime le più sentite condoglianze alla famiglia.

Dopo due vittorie consecutive, due sconfitte per la Scandone. Non riesce a spuntarla su Bisceglie, deficitario l’attacco, non male la difesa per una squadra che viaggiava a 85 punti di media. Non è assolutamente bastato. Poche iniziative e diversi tiri sbagliati.  Sedici i punti per Marini, 14 per Locci. I Lions avevano vinto in trasferta solo contro Scauri.

De Gennaro schiera Erkmaa, Mengue, capitan Marzaioli, De Leo e Locci. Risponde coach Marinelli  con Marco Rossi, Chiriatti, Dri, Maresca e Marini.  L’inizio è di Locci, stoppa e fa 4 punti di fila. Alla prima azione però deve uscire Marini per i Lions a causa di uno scontro fortuito. Nulla di grave. Scandone sul 5-2, i pugliesi ritornano a diretto contatto con Maresca e firmano il sorpasso con Marco Rossi (5-6). Drigo e Dri incrementano, 5-11 e parziale di 0-9. Piovono triple, Mengue e Maresca. Locci corregge un errato tentativo di Mengue, 10-14. Arriva il momento in cui entrambi i roster sparano a salve da oltre l’arco. De Gennaro inserisce Cherubini e Rajacic. Dopo la sfuriata iniziale, il tabellone si aggiorna quasi per niente. Al 10′ 12-14, canestro di Locci a 5″ dalla sirena. Botta e risposta Marini-Locci. Cantagalli e Zugno fanno registrare il 14-25 esterno, micidiali da tre. Time out De Gennaro, un 2-11 che ha stordito la Scandone. Bel gancio di Dushi, riparte Avellino con la tripla di Rajacic ma Erkmaa viene stoppato e Maresca fa il 19-29. Colpisce ancora Dushi, Marini e Dri tengono a distanza i lupi, il +13 è di Drigo (22-35). All’intervallo lungo 27-37, 2/2 di De Leo e ultimi attacchi non andati a buon fine.

Locci, Marini e De Leo riaprono le danze. La bomba di Chiriatti vale il 31-42, poi va a commettere secondo fallo. Arriva anche la tripla di Mengue, prima Erkmaa e dopo Rossi fanno 1/2. Le due squadre non “strappano”, permane il +10 Bisceglie (35-45). Alla fine del  terzo quarto Avellino si arena, i Lions non ne approfittano e una bomba di Dushi a fil di sirena fa segnare il 40-50. Bianco appoggia al tabellone per il 5-0 irpino, i pugliesi prendono rimbalzi ma non concretizzano. Il 2/2 di Maresca riporta Bisceglie sul +10. Il momento è topico. Avellino  la non da’ la spallata, Bisceglie fa muro. Dopo quasi 4′ di gioco dell’ultimo quarto solo 2 punti a testa. Erkmaa ai liberi interrompe la stasi ma Drigo da tre ricaccia indietro i lupi. Il +13 Bisceglie è di Dri (45-58), diventa +15 con Marini dalla linea della carità. La bomba di Mengue è seguita da un 1/2 di Drigo. Mancano 3′ alla fine. Le speranze per la Scandone si riducono, quinto fallo per De Leo. Rajacic sigla 4 punti di fila, potevano essere 5 ma non completa un gioco da tre. Quinto fallo anche per Bianco. I Lions espugnano il DelMauro per 54-71, Drigo, Dri e Cantagalli arrotondano dalla lunetta.

adsense – Responsive – Post Articolo