Basket Serie B. Scandone ko con Catanzaro 68-76, non comincia bene la seconda fase.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

La Scandone perde la prima gara della seconda fase, Mastria Sport Academy Catanzaro la spunta al DelMauro  grazie ad uno strappo decisivo nel terzo quarto, 16-22, che ha fatto il paio col 14-20 del primo. Solo sul 40-39 gli avellinesi hanno messo il naso avanti. Sono stati dei fattori Franco e Cucco per i calabresi, mercoledì gli irpini vanno a Reggio Calabria.

Un minuto di silenzio per la scomparsa qualche giorno fa di una grande figura della Scandone quale Cesarino Maffei.Basket Serie B. Scandone ko con Catanzaro 68 76, non comincia bene la seconda fase. Questo è il quintetto scelto da coach De Gennaro: Costa, Marra, Ani, Sousa e Mazzarese. Coach Tunno replica con Cucco, Battaglia, Moretti, Franco e Morciano.  Si comincia  col 2-12 Catanzaro, 5 punti di Moretti  e 7 di Franco. Ani e Sousa fanno segnare un controparziale di 7-0, prima del botta e risposta Franco-Monina. Ai liberi Ani e  Monina producono un 2 su 4 per il 14-15. Catanzaro si fa sentire con una bomba di Franco che poi pecca dalla lunetta ma sfonda nell’ultima azione, a differenza della Scandone che trova il muro calabrese. Al 10′ 14-20.

E’ il momento di Trapani per la Scandone,Basket Serie B. Scandone ko con Catanzaro 68 76, non comincia bene la seconda fase. a canestro ci vanno Monina per i locali  e Procopio per gli ospiti, quest’ultimo da tre. Ani e Battaglia confermano questa fase di equilibrio, 18-24, così come Moretti e Riccio. La bomba la sgancia Morciano per i calabresi, risponde Monina da 2. Il -4 Scandone, 25-29, è di Marra, l’elastico continua. Ci riprova il team calabrese con la bomba di Procopio, le difese prevalgono sugli attacchi ma Marra indovina un tiro da tre. A 5″ dalla fine del primo tempo possesso irpino sfruttato al meglio con un altro arcobaleno di Riccio, si va al riposo sul 33-36.

Aggancio Scandone con la tripla di Sousa a cui risponde alla stessa maniera Cucco. Monina toglie il tappo dal canestro calabrese, 38-39, il sorpasso è opera di Ani ma ancora Cucco da tre non perdona. Pesante l’altra tripla di Moretti, Ani ruggisce, poi  Franco costringe De Gennaro al time out sul 42-49. Su un tecnico di Sousa sgorgano 4 punti di Cucco, si allontana Catanzaro anche con i liberi di Battaglia, 42-55. La bomba di Marra è subito pareggiata da un Cucco scatenato. Marra e Ani limitano i danni, Procopio fa 0 su 2. Al 30′ 49-58.

Riccio e Marra per il 4-0, poi Morciano prende due rimbalzi fondamentali per Catanzaro su tiri a salve dei lupi. Risale la corrente il roster giallorosso, 53-63. La Scandone soffre a rimbalzo, Costa con 5 punti di fila porta i padroni di casa sul 60-67. Riccio prova da oltre l’arco, il solito Morciano trasforma l’errore avellinese in  possesso catanzarese. Coach Tunno però deve chiamare time out dopo i 4 punti di Marra e Mazzarese, 64-68. Mancano 2′ alla fine. Contesta la Scandone per alcune scelte arbitrali, tecnico a De Gennaro, 64-70, controbatte Sousa ma Franco è chirurgico ai liberi. Le speranze della Scandone si spengono via via, il match finisce 68-76.

 

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo