Calcio, Coppa Italia. Avellino fuori, la spunta la Ternana 5-4 dopo i calci di rigore.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Redazione sportiva

L’Avellino esce dalla Coppa Italia contro la Ternana. Gli umbri riescono ad avere la meglio solo ai calci di rigore dopo che alla fine dei supplementari il risultato era sull’1-1. Lupi in vantaggio al 24′ con D’Angelo, contestato il pari rossoverde al 62′ ad opera di Falletti, in sospetto offside. I ragazzi di Braglia si sono ritrovati anche in superiorità numerica per via dell’espulsione di Kontek al 91′, fallo da ultimo uomo. Nei supplementari traversa di Matera. Ai calci di rigore gli irpini si sono fatti rimontare, in vantaggio per 3-0 ci sono stati gli errori di De Francesco (parato), Maniero e Rizzo (entrambi hanno centrato il palo). Erano  andati a segno Plescia, Aloi e Tito. Forte ha parato i tiri dal dischetto di Paghera e Capone, poi le fere non hanno sbagliato con Pettinari, Mazzocchi, Salzano e Furlan. Così il match si è concluso 5-4 per la Ternana che il 16 agosto affronterà il Bologna al “Dall’Ara”.

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Ghiringhelli (35′ st Sorensen), Boben, Kontek, Salzano; Agazzi (1′ p.t.s. Celli), Proietti (12′ st Paghera); Peralta (35′ st Capone), Falletti (31′ st Mazzocchi), Furlan; Vantaggiato (12′ st Pettinari). A disp.: Casadei, Morlupo, Russo, Onesti. All.: Lucarelli.

Avellino (3-5-1-1): Forte; L. Silvestri, Dossena, Scognamiglio; Ciancio (1′ p.t.s. Rizzo), Carriero (34′ Matera), Aloi, D’Angelo (22′ st Maniero), Mignanelli (12′ st Tito); Mastalli (22′ st De Francesco); Bernardotto (12′ st Plescia). A disp.: Pane, Pizzella, Sbraga, Miceli, Messina. All.: Braglia.

Arbitro: Baroni di Firenze. Guardalinee: Barone e Yoshikawa. Quarto uomo: Feliciani.

Reti: 24′  pt D’Angelo; 17′ st Falletti.

adsense – Responsive – Post Articolo