Calcio, Eccellenza. Reti bianche a Montemiletto tra Lions e Città di Avellino.

adsense – Responsive Pre Articolo

Calcio, Eccellenza. Reti bianche a Montemiletto tra Lions e Città di Avellino.Pari e patta senza reti tra Lions Mons Militum e Città di Avellino nel derby irpino del  “Fina”. Un punto che non fa sorridere entrambi i team, in fondo alla classifica del mini girone con 6 punti per gli avellinesi e 5 per i montemilettesi quando si è giunti alla sesta giornata.

Dopo 7′ il primo tentativo è per i Lions con una girata, fuori misura, di Zerillo. La risposta è una capocciata di Iattarellli, palla proveniente da corner, non di molto lontano dal palo. I montemilettesi si schierano con un 4-4-2, Sperandeo e Zerillo in attacco. Biancolino opta per il 4-3-3, da destra a sinistra Iattarelli-Giorgio-Rapolo il tridente offensivo. Al 18′ problemi per capitan Cestaro in casa Lions, lo rimpiazza Di Landro a centrocampo. Proprio il subentrato con un tiro trova la mano di un difensore di Città di Avellino, la punizione di Sperandeo, sulla lunetta e radente, è neutralizzata dal portiere Egidio. Incredibile l’errore dall’altra parte, Iattarellli in ottima posizione spara alle stelle. La partita diventa spezzettata, servono punti a entrambe per cullare ambizioni play off. L’occasione migliore alla mezz’ora di gioco, da cross del terzino sinistro  Capossela è Sperandeo per i Lions a cogliere in pieno la traversa. La regola del gol mangiato gol subito per poco non si materializza, esterno della rete di Giorgio per gli ospiti. Il caldo si fa sentire al “Fina”, cooling break. Gli avellinesi si rendono pericolosi con una punizione dalla distanza di Rapolo, Cocchiarella si distende e devia. Dal corner seguente lo stesso Rapolo centra il palo esterno. Si va negli spogliatoi dopo una prima frazione equilibrata.

Lions con Prevete in campo, sostituisce Del Sorbo. Montemiletto subito insidioso, doppia conclusione di Sperandeo e Tufano, il primo trova la barriera difensiva e il secondo la parata di Egidio. Meno di 5 giri di lancette e un diagonale di Prevete si perde sul fondo. Biancolino effettua il primo cambio, Pescatore per Rapolo. Le occasioni latitano, Rescigno prende il posto di Bernardo, mentre in casa Lions mister Contaldo butta nella mischia Maresca, esce Capossela. Ci prova Città di Avellino, il piatto di capitan Cucciniello è abbondantemente largo. La fase non brillante delle due squadre sta caratterizzando il secondo tempo, un tiraccio di Rescigno per gli ospiti si perde alle stelle. Biancolino si gioca la carta Capodilupo, Giorgio gli fa posto. A poco più di 5′ dal termine rosso a Zerillo per doppia ammonizione, Lions in 10. Contaldo ricorre a Cordary e Canavese, Città di Avellino spinge ma senza essere incisiva. I minuti di recupero sono 4, i ragazzi di Biancolino contestano un intervento su Capodilupo in area montemilettese. Due colpi di testa di Rescigno e Capodilupo fanno calare il sipario sul match.

Lucio Ianniciello

adsense – Responsive – Post Articolo