Calcio. Scongiurato lo sciopero in C, Avellino a corto d’organico.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Redazione sportiva

Lo sciopero minacciato dall’Aic et stato scongiurato. La diatriba con la Lega Pro, il presidente Ghirelli furioso per una tale eventualità, è stata “smorzata” grazie all’intervento del presidente Figc Gravina. Ci si è accordati per 24 elementi più un 2001 relativamente alle rose delle squadre, quando l’Aic era contraria ad una lista di 22. Ragion per cui domani comincia la Lega Pro 2020-2021, risoluzione definitiva del motivo del contendere comunque rinviata.

Non proprio una buona notizia per l’Avellino che esordirà domenica alle 17,30 in casa contro la Turris. Solo 15 i giocatori di cui potrà disporre mister Braglia: Ciancio squalificato, Aloi acciaccato, Laezza fuori causa per lungo tempo dopo l’infortunio al ginocchio e non ancora rimpiazzato, bloccati i tesseramenti di Nikolic, Santo D’Angelo e Rizzo, questi ultimi due per via del mancato nulla osta del Livorno sulla questione mercato in uscita.

adsense – Responsive – Post Articolo