CALCIO, SERIE B 34a GIORNATA. Batosta a Latina, lupi sulle gambe. Latina – Avellino 3-0.

adsense – Responsive Pre Articolo

Latina (4-3-3) Ujkani; Bruscagin, Dellafiore, Esposito, Calderoni; Mbaye, Mariga, Schiattarella (45′ st sahinas); Scaglia, Boakye (33′ st Corvia), Acosty (22′ st Dumitru). A disp.: Leone, Olivera, Figliomeni,  Brosco, Nelson, Paponi. All. Carmine Gautieri.

Avellino (4-3-3) Frattali; Pisano, Jidayi (18′ pt Rea), Biraschi, Pucino; D’Angelo, Paghera (17′ st Bastien), Arini; Insigne, Gavazzi (33′ pt Tavano); Castaldo. A disp.: Offredi, Nica, Mokulu, Joao Silva, D’Attilio, Chiosa. All. Dario Marcolin.

Arbitro: Sacchi di Macerata.

Guardalinee: Villa di Rimini e Di Francesco di Teramo.

Ammoniti: 11′ st Paghera, 40′ st Mariga.

Reti: 29′ pt Mariga, 49′ pt Boakye, 16CALCIO, SERIE B 34a GIORNATA. Batosta a Latina, lupi sulle gambe. Latina   Avellino 3 0.‘ st Scaglia.

di Lucio Ianniciello

Il viatico della gara interna col Crotone faceva ben sperare e invece l’Avellino mette di nuovo in atto il passo del gambero. Brutta gara, altro che atteggiamento e cattiveria, predicato da Marcolin in conferenza pre gara. L’ Avellino incassato l’1-0 ha solo illuso con una reazione estemporanea, non ci si aggrappi troppo al doppio cambio forzato del primo tempo (Jidayi e Gavazzi per Rea e Tavano). Arrivata un’altra batosta nell’ultimo minutio di recupero del primo tempo, nella ripresa non si è proprio giocato. La condizione fisica dei lupi è apparsa molto precaria e così il Latina viene rianimato.

Defezione importante in casa nerazzurra, solo panchina per Olivera, il metronomo lo fa Mariga. In difesa rientra Esposito, in attacco non c’è Corvia, tridente formato da Acosty, Boakye e Scaglia. L’Avellino ripropone un camuffato 4-3-3, Pucino a sinistra al posto dello squalificato Visconti, unica novità rispetto al pareggio interno col Crotone.Il primo squillo è del Latina, al 5′ dalla destra cross di Scaglia, al volo in spaccata Boakye coglie il palo esterno della porta difesa da Frattali. I lupi si fanno vedere con un tiro alto di Insigne, imbeccato in area pontina da Paghera. Ritmi non alti, fase di studio. Brutta notizia al 18′, si fa male Jidayi, sospetta distorsione, lo rimpiazza Rea. Al 25′ un rimpallo favorisce Boakye, che, im piena area irpina, manda alto di controbalzo. L’ Avellino cerca l’equilibrio ma costruisce poco, il Latina tiene l’iniziativa anche se non crea granchè. E allora da palla inattiva i laziali si portano in vantaggio, punizione un pò al di là dei 16 metri da parte di Mariga, Frattali non può niente. Piove sul bagnato in casa avellinese, Gavazzi non ce la fa, lo sostituisce Tavano. Già due cambi forzati, in avanti però i lupi potrebbero guadagnarne. E in effetti la reazione è buona, la punta subentrata ci prova senza fortuna. Il Latina chiude gli spazi, un fendente dalla lunga distanza di Pucino si perde non di molto sul fondo. Insistono i lupi, pallino del gioco in mano, anche D’Angelo conclude da fuori, non preciso. Una botta tremenda per il team di Marcolin all’ultimo dei 4′ di recupero, Pucino non c’è sulla sua fascia di competenza, lì affonda il Latina con Bruscagin che mette in mezzo un cross basso, un gioco da ragazzi per Boakye gonfiare il sacco, 2-0.

Si riparte, l’Avellino sbaglia diversi passaggi oltre a sembrare sulle gambe. I padroni di casa sprecano il 3-0, da buona posizione Calderoni servito da Schiattarella tira alle stelle. Arriva al 15′ però il terzo gol pontino, bel tiro a giro di Scaglia dai 20 metri, Avellino affondato e imbarazzante. C’è ancora un pò da giocare ma la gara è chiusa. Alla mezzora un Castaldo ben al di sotto delle aspettative conclude, la traiettoria viene smorzata e la sfera finisce innocua tra le braccia di Ujkani. Risponde dall’ altra parte Dumitru, zuccata a palombella, alta. L’assist di Corvia potrebbe fruttare il 4-0 ma Dumitru ci arriva con un attimo di ritardo. Come nel primno tempo 4′ di recupero. Finisce 3-0, l’Avellino rimedia una figuraccia.

adsense – Responsive – Post Articolo