Calcio Serie C, 20a Giornata. Bene l’Avellino a Torre del Greco, vince 0-2 con un gol per tempo.

adsense – Responsive Pre Articolo

Turris (3-5-2): Abagnale; Rainone, Di Nunzio, Lorenzini (25′ st Alma); Da Dalt, Tascone (14′ st Romano), Signorelli (35′ st R. Fabiano), Franco, Esempio; Pandolfi, Persano (35′ st Longo). A disp.: Lonoce, D’Alessandro, D’Ignazio, Barone, Lame, Loreto,  Esposito, Marchese, Salazaro. All. F. Fabiano.

Avellino (3-5-2): Forte; L. Silvestri, Miceli, Illanes; Ciancio, Carriero (42′ st Rizzo), Aloi (33′ st De Francesco) , D’Angelo, Tito (33′ st Baraye); Maniero (33′ st Bernardotto), Fella (25′ st Santaniello) . A disp.: Pane, Dossena, Rocchi, Adamo, Errico, All. Braglia.

Arbitro: Di Graci di Como.

Assistenti: Rinaldi e Barone di Roma 1. Quarto uomo: Natilla di Molfetta.

Note: ammoniti Di Nunzio, Pandolfi, Illanes, Maniero, Aloi, Lorenzini; recupero 0′ pt, 4′ st.

Reti: 23′ pt L. Silvestri, 21′ st rig. Maniero.

di Lucio Ianniciello

Avellino corsaro a Torre de Greco, ritorna a vincere fuori casa dopo Potenza confermando il terzo posto in classifica con 34 punti. È stata una vittoria confortante per i lupi, non hanno sofferto, sono partiti subito  forte segnando con Silvestri. Nella ripresa hanmo smorzato il tentativo di reazione della Turris e hanno raddoppiato con Maniero. Nelle ultime 4 gare tre  successi e un pari per i ragazzi di Braglia.

Squadre a specchio nel derby del “Liguori”. Braglia tiene in panchina Adamo, titolare Carriero. In difesa confermato il trio Silvestri-Miceli-Illanes. Fella e Maniero in avanti. Corallini senza il pilastro e capocannoniere della squadra Giannone, contrattura  che lo ha costretto a disertare anche il match con la Vibonese. Non convocati Brandi, Sandomenico e Giordano. Persano affianca Pandolfi in attacco. Al 3′ un tiro cross di Carriero supera Abagnale e si spegne sul fondo non di molto. La replica irpina è una girata debole di Maniero su servizio di Miceli, non ha problemi Abagnale. Al 9′ da un calcio di punizione per i lupi si crea una mischia in area, risolve Abagnale di pugno. L’Avellino si fa preferire in quest’inizio gara. Al 12′ su un traversone di Ciancio è Tito di testa a staccare, palla in corner. Il primo giallo è per Di Nunzio, fallo sullo sprinter Carriero. Dalla conseguente punizione di Tito, dopo deviazione di Abagnale, palla sulla traversa. Qualche protesta per il fatto che sia ritornata in campo battendo sulla linea di porta o addirittura al di là. Dal corner è bravo Silvestri con una zuccata a segnare lo 0-1 biancoverde, legittimando il predominio. La Turris non riesce a reagire a dovere, non si rende pericolosa pur prendendo un po’ campo. Si scambiano le fasce Da Dalt ed Esempio. Si arriva così al 45′, nessun recupero prima che le squadre guadagnino gli spogliotoi.

Il secondo tempo si apre con un tiro radente di Pandolfi da fuori area, a lato di poco. É la prima vera occasione per i padroni di casa. L’avanti corallino viene ammonito per aver reclamato il corner. La Turris ora fa meglio dei lupi. Si scuote il team di Braglia, Tito imbecca Silvestri, sponda per Fella ma il suo tiro viene ribattuto. Al 15′ ammonito Maniero per simulazione, cercava il penalty. Si scatena una mini baruffa e piovono gialli anche per Lorenzini e Aloi. I vesuviani hanno prodotto si’ una folata iniziale ma al 20′ c’è il rigore per l’Avellino: Romano atterra Maniero che dal dischetto sigla lo 0-2, Abagnale non trattiene la sfera. Quinto gol per la punta, come Fella. Entra Alma per Lorenzini, in casa Avellino Santaniello per Fella. Da Dalt ritorna a destra, è ancora la squadra irpina a pungere con un tiro al volo largo di D’Angelo. Si rivede in campo De Francesco, Braglia lo butta nella mischia nel triplo cambio, completato da Baraye per Tito e Bernardotto per Maniero. Nessun problema per i biancoverdi sul colpo di testa di Pandolfi servito da Da Dalt, la palla è facile preda di Forte. Non succede piu niente, dopo 4′ di recupero l’Avellino può esultare per una vittoria importante.

 

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo