Calcio Serie C, 30a Giornata. Avellino beffato al 92′ a Monopoli ma col pari guadagna sul Bari.

adsense – Responsive Pre Articolo

Monopoli –  Avellino 1-1

Monopoli (3-5-2): Satalino; Vignati (13′ st Tazzer), Bizzotto, Riggio; Viteritti (38′ st Alba), Piccinni (30′ st Basile), Vassallo, Zambataro, Liviero (13′ st Guiebre); Starita, Soleri. A disp.: Oliveto, Nina, Di Benedetto, Glorioso, Iuliano, All. Scienza.

Avellino (3-5-2): Forte; L.Silvestri, Miceli, Illanes; Ciancio, Carriero (36′ st Rizzo), Aloi (20′ st De Francesco), D’Angelo, Tito (20′ st Adamo); Maniero (30′ st Bernardotto), Fella (30′ st Santaniello). A disp.: Pane, Dossena, Rocchi, Baraye. All. De Simone (Braglia squalificato).

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria.

Assistenti: Teodori di Fermo e Tinelli di Rovigo. Quarto uomo: Di Graci di Como.

Note: ammonti Soleri, Vassallo, Fella, Illanes; recupero p.t. 0′, s.t. 4′.

Reti: 24′ pt rig. D’Angelo (A), 47′ st Zambataro (M).

di Lucio Ianniciello

I lupi non riescono a ottenere la settima vittoria consecutiva, era quasi andata in porto quando il Monopoli ha trovato il pari al 92′. Un peccato ma ci può stare, é il tredicesimo risultato utile consecutivo. In classifica si allontana la Ternana, a +9, leadership ormai blindata, ma si guadagna un altro punto sul Bari, terzo, che è -5, battuto 2-1 nello scontro diretto al “Liberati”.

Nell’Avellino rientrano Forte tra i pali, dopo l’infortunio alla schiena, Miceli in difesa e D’Angelo a centrocampo,  entrambi dalla squalifica. In attacco spazio a Fella e Maniero. Indisponibili Marco Silvestri, Errico e Laezza, si rivede Baraye, in panca. Monopoli con molti assenti, 12, di cui Paolucci squalificato. I tamponi di oggi non hanno fatto registrare altre positività al Covid, 6 in totale compreso staff tecnico, per cui non c’è stato bisogno di far slittare il match di un paio di ore. Prima convocazione per il 2003 Glorioso e il 2004 Di Benedetto. Coppia offensiva Starita-Soleri. Si comincia al piccolo trotto, Soleri primo ammonito al 9′ per fallo su Aloi. La gara è piuttosto bloccata quando il cronometro segna il 20′, i ritmi rimangono bassi. Al primo vero affondo, minuto 23, i lupi guadagnano un calcio di rigore: cross di Tito e zuccata di Maniero, sulla palla che si impenna c’è l’ex Carriero, steso da Riggio. Sul dischetto ci va D’Angelo, Satalino intuisce la traiettoria ma è battuto, palla sul palo prima di rotolare in fondo al sacco. Settimo gol per il centrocampista biancoverde. Si infiammano gli animi per un’entrata molto dura di Vassallo, giallo per lui, su Aloi. Al 37′ per il Monopoli solo un tiro cross di Viteritti sul quale Forte ci deve metter la mano per deviare in corner. L’Avellino gestisce il match, non c’è recupero prima dell’intervallo.

Dopo 7′ della ripresa Satalino si deve opporre, distendendosi, ad un cross teso sotto misura di Illanes, sul tap in non riesce ad essere efficace Maniero. Scienza inserisce Guiebre e Tazzer per rinvigorire le fasce, è Zambataro a provarci con un tiro leggermente strozzato che non crea problemi a Forte. Doppio cambio anche per i lupi, Adamo e De Francesco per Tito e Aloi. Al 68′ l’altro ex Fella ruba palla, ci prova da fuori con un diagonale e la sfera finisce fuori non di molto. La risposta del Monopoli è un pallone teso e pericoloso di Guiebre, bravo Miceli a intervenire. Solito cambio di punte in casa Avellino, è il momento di Santaniello e Bernardotto, Basile per Piccinni in quella pugliese. Proprio Bernardotto ci prova con un’azione personale, sgroppata e diagonale neutralizzato da Satalino. All’83’ un’uscita a bloccare la sfera di Forte è manna per gli irpini, gabbiani meglio in questa ripresa ma senza creare grattacapi ai più quotati avversari. La beffa però è servita al 92′ quando un cross di Guiebre è raccolto da Zambataro di testa, la palla batte a terra e con un salto va a infilarsi nel sette.

 

 

 

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo