Calcio Serie C, andata semifinale play off. Buon pareggio dei lupi in quel di Padova, a Kresic risponde Maniero.

adsense – Responsive Pre Articolo

Padova-Avellino 1-1

Padova (4-3-1-2): Dini; Germano, Rossettini Kresic, Curcio; Hraiech, Halfredsson (38′ st Firenze), Della Latta; Ronaldo (14′ st Jelenic); Paponi (14′ st Biasci), Chiricò (25′ st Bifulco). A disp.: Vannucchi, Mandorlini, Biancon, Vasic, Andelkovic, Nicastro, Pelagatti, Ejesi. All. Mandorlini.

Avellino (4-5-1): Pane; Laezza (1′ st Fella), Miceli, Dossena, Ciancio; Rizzo, Carriero De Francesco (43′ st M. Silvestri), D’Angelo, Tito (22′ st L. Silvestri); Maniero (27′ st Santaniello). A disp.: Leoni, Bernardotto, Errico, Rocchi,  Baraye. All. Braglia.

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria.

Assistenti: Fraggetta di Catania e Massimino di Cuneo. Quarto uomo: Panettella di Gallarate.

Note: ammoniti Laezza, Maniero, Della Latta Carriero, Ciancio Kresic, Halfredsson, Rossettini; recupero: p.t. 1′, s.t. 5′.

Reti: 37′ pt Kresic (P), 4′ st Maniero (A).

di Lucio Ianniciello

L’Avellino ottiene un buon pari all’ “Euganeo”, a Kresic risponde Maniero. I lupi hanno difeso bene se si fa eccezione sul gol subito, venduto cara la pelle, bravo Pane in un paio di occasioni. Un buon viatico per i lupi in vista del ritorno di mercoledì, sarà un’altra battaglia.

Avellino col 4-5-1, quattro squalificati: Adamo, Forte, Illanes e Aloi. Ciancio terzino sinistro con Miceli e Dossena centrali, Lezza rientra dalla squalifica e si piazza a destra. Rizzo e Tito a scorazzare, De Francesco prende il posto di Aloi. In attacco Maniero unica punta. Anche il Padova cambia qualcosa, Jelenic è in panca, capitan Ronaldo a sostegno di Paponi e Chiricò. Indisponibili Gasbarro e Cisse. Dopo 8′ la prima conclusione del match e’ di Chiricò, leggera deviazione e sfera tra le braccia di Pane. I lupi sono messi bene in campo, al 14′ ammonito Laezza per un fallo tattico su Della Latta. Troppo severo invece il giallo a Maniero per un intervento ancora su Della Latta. Gioco spezzettato, i patavini fanno fatica a trovare spazi. Al 26′ tiro abbondantemete fuori misura di Halfredsson. L’Avellino risponde con una zuccata di Maniero, alta, dopo 4 giri di lancette. Il Padova non riuscendo a sfondare prova dalla distanza, è il caso di Ronaldo al 34′ con la palla che si perde a lato. Molto più pericoloso il numero 10 locale in area irpina, conclusione deviata. Dal corner seguente svetta l’ex Kresic che schiaccia in rete con un balzo all’indietro. E’ il 37′, difesa biancoverde colpevole. Subito dopo rischiano ancora i lupi, tiro di Chiricò a cui si oppone Pane. A fine primo tempo i biancoscudati arretrano il baricentro e al 44′ l’Avellino potrebbe pervenire al pari ma Maniero non riesce ad incocciare la sfera dopo che Dini era uscito a vuoto. Anche Carriero finisce nel taccuino degli ammoniti, era tra i diffidati. Si va al riposo dopo un minuto di recupero.

Braglia inserisce un attaccante, Fella, per un difensore, Laezza. Un paio di giri di lancette e Della Latta fa fallo su Maniero colpendolo con una  manata. Ci sarebbero anche gli estremi per il secondo giallo al centrocampista padovano, Cosso non è della stessa idea. E’ calcio di rigore,  Maniero va sul dischetto, l’ex Dini para ma la punta è pronta a ribadire in rete di testa per l’1-1. Padova frastornato, al 57′ staffilata di Carriero e Dini compie una gran parata. Mandorlini effettua un doppio cambio: Jelenic per Ronaldo e Biasci per Paponi. Al 65′ siluro di Curcio dai 30 metri sul quale Pane fa un gran colpo di reni. La partita è molto tesa, i padroni di casa cercano di spingere. Braglia dà spazio a Luigi Silvestri, reduce da infortunio, esce Tito. Poi è la volta di Santaniello per Maniero. Al 77′ un tentativo di D’Angelo nei pressi dalla lunetta si perde sul fondo. I biancoscudati non producono azioni degne di nota, l’Avellino gestisce bene. Cinque i minuti di recupero. Il Padova usufruisce di quattro corner consecutivi, sul terzo parata prodigiosa di Pane dopo l’incornata di Kresic, sull’ultimo la zampata sotto misura di Curcio si perde oltre la trasversale. Finisce 1-1, si deciderà tutto al Partenio Lombardi.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo