CALCIO SERIE C GIRONE C, 10a GIORNATA. Buona la prima per Capuano, i lupi fermano la corazzata Bari. Avellino-Bari 2-2.

adsense – Responsive Pre Articolo

Avellino (3-5-2): Tonti; Zullo (21′ pt Illanes), Morero (4′ st De Marco), Laezza (22′ st Palmisano); Celjak, Rossetti (22′ st Karic), Di Paolantonio, Micovschi, Parisi; Charpentier, Albadoro (22′ st Alfageme) A disp.: Pizzella, Abibi, Njie, Carbonelli, Evangelista, Silvestri, Petrucci. All. Ezio Capuano.

Bari (3-5-2): Frattali, Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Costa (25′ st Corsinelli), Schiavone (25′ st Folorunsho), Awua (13′ st Terrani), Bianco, Kupisz (1′ st Berra); Simeri, Neglia (31′ st Ferrari). A disp.: Liso, Marfella, Esposito, Floriano, Cascione. All. Vincenzo Vivarini.

Arbitro: Marcenaro di Genova.

Assistenti: Zampese di Bassano del Grappa e Moro di Schio

Note: ammoniti Perrotta, Illanes, Celjak, Rossetti, Schiavone, Di Cesare, Charpentier;  recupero 4′ pt, 4′ st.

Reti: 9′ pt Charpentier (A), 1′ e 17′ st Simeri (B), 28′ st Illanes (A).

di Lucio Ianniciello

L’Avellino muove la classifica e lo fa con la squadra probabilmente più forte. Tiene botta nella ripresa alla rimonta pugliese e raccoglie un punto prezioso con il gol di Illanes. Squadra mai doma, come da dettame di Capuano. Il vantaggio di Charpentier era di buon auspicio,  fondamentale non perdere. Il mister di Pescopagano ha rischiato con un triplo cambio dopo l’1-2, infortunati i tre centrali di difesa.

Lupi col 3-5-2, Capuano scelie Tonti tra i pali, Micovschi da interno, Albadoro-Charpentier coppia d’attacco con Alfageme in panca. Galletti con lo stesso modulo, in avanti manca Antenucci, il duo è composto da Simeri e Neglia. Tre gli ex, tutti nel reparto arretrato: Frattali, Di Cesare e Perrotta.   Un paio di giri di lancette e Tonti deve deviare in corner una conclusione di Neglia. Al 9′ apoteosi al Partenio Lombardi, Charpentier si prodiga in una sgroppata su lancio di Zullo, supera Di Cesare e tira, Frattali non si oppone al meglio e la palla rotola in rete per l’1-0. Lo spirito dei lupi è quello di Capuano, allo stesso Charpentier viene annullato un gol, la punta commette fallo.  Il Bari risponde con un rasoterra di Schiavone, facile preda di Tonti. Zullo non ce la fa, si accascia per la seconda volta e viene rimpiazzato da Illanes. Altro sussulto irpino con Parisi, il suo tiro cross era degno di miglior sorte. I biancoverdi tengono, i pugliesi cercano di alzare il baricentro e Neglia appena fuori dall’area trova Tonti vigile. Dopo un forcing sterile del Bari, un giallo ad Illanes e ben 4′ di recupero c’è il duplice fischio di Marcenaro, lupi avanti.

Non passa nemmeno 1′ e i galletti pareggiano, Simeri sfrutta il suggerimento di Neglia dopo un’azione veloce e infila Tonti con un diagonale. Capuano prende atto delle difficoltà fisiche di Morero e lo rimpiazza con De Marco. L’Avellino reagisce con una punizione di Di Paolantonio e una zuccata di Charpentier sotto misura, Frattali e’ attento in entrambi i casi. Seconda sostituzione per i biancorossi dopo Kupisz-Berra, Terrani sostituisce Awua. Al 17′ c’e il raddoppio barese, ancora Simeri e’ abile a battere Tonti su un assist di Berra. Triplo cambio per Capuano: Karic, Palmisano e Alfageme per Rossetti, Laezza e Albadoro. Vivarini inserisce Folorunsho e Corsinelli. L’Avellino lotta, non ci sta e perviene al pari con una palombella perfetta di Illanes, piatto che scavalca Frattali ed e’ 2-2. Il Partenio Lombardi diventa una bolgia, Di Paolantonio chiama Frattali, da punizione, alla gran risposta. Nel prosieguo e’ ammonito Charpentier per simulazione. Al 41′ e’ pericolosissimo il Bari, Simeri effettua un tiro cross sul quale non ci arriva per poco Ferrari in scivolata. Quattro i minuti di recupero, questa volta e’ il club pugliese a salvarsi, una conclusione a botta sicura di Parisi viene murata provvidenzialmente da Bianco. Finisce 2-2, buon punto per i lupi.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo