CALCIO SERIE D GIRONE G, 29a GIORNATA. Lupi di rimonta con Mentana e Alfageme, battuto il Monterosi. Avellino – Monterosi 2-1.

adsense – Responsive Pre Articolo

CALCIO SERIE D GIRONE G, 29a GIORNATA. Lupi di rimonta con Mentana e Alfageme, battuto il Monterosi. Avellino   Monterosi 2 1.Avellino (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Dondoni (7′ st Morero), Parisi; Da Dalt (43′ st Ciotola), Matute, Di Paolantonio (11′ st Gerbaudo), Alfageme; De Vena (29′ st Sforzini), Mentana (20′ st Buono). A disp.: Pizzella,  Omohonria, Migliaccio, Capitanio. All. Cinelli (Bucaro squalificato).

Monterosi (4-3-1-2): Frasca (45′ pt De Maio); Giannetti (17′ st Casimirri), Valentini, Gasperini, Proia (33′ st Falasca); Mastrantonio, Pisanu, Pellacani (5′ st Rasi); Gabbianelli; Nohman, Gjuci (25′ st Boldrini). A disp.: Sabatini, Francescangeli, Messina, Matrone. All. Mariotti.

Arbitro: Delrio di Reggio Emilia. Assistenti: Gatti e Galimberti.

Note: Ammoniti Mentana, Proia, Gasperini, Viscovo; recupero 2′ pt, 5′ st;  angoli 6-2.

Reti: 31′ pt Proia (M), 43′ pt Mentana (A), 4′ st Alfageme (A).

di Lucio Ianniciello

Vittoria che poteva avere un gusto diverso, non fosse stato per i 3 punti strappati al 95′ dalla capolista Lanusei. Trastevere agganciato  e Latte Dolce a -1, entrambe sconfitte. I lupi colgono una vittoria molto importante contro un Monterosi quinto in classifica, ora distanziato di 4 punti. Primi gol per Mentana e Alfageme, fondamentale il pari al 43′.

L’Avellino si schiera col 4-4-2, Betti e Parisi sono gli esterni bassi, Da Dalt e Alfageme quelli alti, coppia centrale di difesa Dionisi – Dondoni. Il quarto under è Mentana, in coppia in attacco con De Vena. Il modulo del Monterosi è il 4-3-1-2, Nohman ce la fa, reparto offensivo completato da Gujci e Gabbianelli alle spalle. Mastrantonio, Pisanu e Pellacani in mediana.   Il primo squillo è di De Vena dopo un paio di giri di lancette, piatto tra le braccia del portiere dopo la sgroppata di Parisi e il servizio di Alfageme. Al 13′ Gujci non ci arriva di testa sul cross di Gabbianelli. L’Avellino cerca di scuotersi, il tiro di Di Paolantonio è deviato da Frasca, poi il tuffo di testa di Dondoni non è fruttuoso, palla fuori dalla specchio della porta. Al 31′ la doccia gelata, Gabbianelli e Nohman mettono Proia nelle migliori condizioni per concludere, il terzino sinistro è solo e con un diagonale in area batte Viscovo. Avellino senza equilibrio, Alfageme va a fare coppia con De Vena, Mentana si decentra. Arriva un fendente di Parisi, parata di Frasca. Seppur con disordine l’Avellino pareggia, De Vena si fa ribattere il tiro ravvicinato dal portiere, la palla giunge a Mentana che non può sbagliare. Proprio Frasca si fa male, lo sostituisce De Maio. Si va al riposo con le squadre sull1-1.

L’Avellino riparte a spron battuto, nemmeno 1′ e Alfageme con un diagonale per poco non pesca il jolly, vantaggio solo rinviato grazie ad  una zuccata dell’argentino che sfrutta un errato disimpegno della difesa ospite.  Rasi e Casimirri sostituiscono Pellacani e Giannetti,  Morero e Gerbaudo  prendono  il posto di Dondoni e Di Paolantonio. La girandola dei cambi continua con l’avvicendamento Buono – Mentana. Altro giallo in casa Monterosi, sventolato in faccia al capitano Gasperini. Il gioco stagna, l’Avellino controlla. Spazio anche per Sforzini, esce De Vena. Al 35′ Boldrini cerca di incunearsi in area biancoverde, Betti e Morero alla meno peggio fanno da scudo dopo che il capitano non era riuscito a fermarlo. Cinelli sfrutta l’ultimo cambio, Ciotola rileva Da Dalt. Cinque i minuti di recupero, i lupi corrono un rischio, diagonale di Rasi non di molto a lato. Viene ammonito Viscovo per perdita di tempo. Il Monterosi butta la palla in area irpina, i lupi stringono i denti e portano a casa una vittoria di platino.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo