CALCIO SERIE D GIRONE G, 35a GIORNATA. Sforzini svetta e decide, sotto il diluvio i lupi la spuntano all’86’. Avellino – Budoni 2-1.

adsense – Responsive Pre Articolo

Avellino (4-4-2): Viscovo; Betti, Dondoni (40′ st Pepe), Capitanio, Dionisi; Tribuzzi, Matute (8′ st Buono), Di Paolantonio (30′ st Gerbaudo), Da Dalt (19′ st Ciotola); Mentana (8′ st De Vena), Sforzini. A disp.: Pizzella, Patrignani,  Omohonria, Corcione. All. Bucaro.

Budoni (4-2-3-1): Donini; Musu, Farris (43′ st Raimo), Varrucciu, Pantano; Steri, Spina; Vardela, Sariang, Spano; Villa. A disp.: Trini, Moro, Saiu, Santoro, Cisse, Gungui, Murgia, Pusceddu. All. Cerbone.

Arbitro: Sicurello di Seregno. Assistenti: Pizzi di Termoli e Pavone di Sesto San Giovanni.

Note: Ammoniti Musu, Sariang, Mentana, Spina, Tribuzzi, Sforzini; angoli 8-1;  recupero 1′ pt, 4′ st.

Reti: 19′ pt Capitanio (A), 26′ pt Spano (B), 41′ st Sforzini (A).

di Lucio Ianniciello

Altra vittoria, la settima consecutiva per i lupi, sofferta contro un Budoni pimpante. La decide Sforzini all’86’ sotto un diluvio, undicesimo gol per lui. Il problema e’ che anche il Lanusei ha vinto, 1-0 contro l’ Ostiamare tra qualche polemica. Rigore concesso ai sardi e rigore negato ai laziali. Si resta a -5 a 3 partite dalla fine.

Avellino col problema under e con le squalifiche di Morero e Parisi, Dionisi terzino sinistro, Capitanio al centro della difesa con Dondoni, a centrocampo non cambia niente, il quarto under è Mentana, in attacco con Sforzini,  insieme a Viscovo, Betti e Tribuzzi, Alfageme acciaccato, De Vena non parte titolare, tra le riserve il giovane Corcione. Budoni col 4-2-3-1, Vardela, Sariang e Spano alle spalle della punta Villa. All’8′ Tribuzzi con un traversone pesca Da Dalt dall’altra parte, diagonale ravvicinato di potenza al quale si oppone Donini. Gara non proprio effervescente, Di Paolantonio ci prova da calcio di punizione, palla a lato non di molto. Si scatena un acquazzone sul Partenio Lombardi. Al 19′ i lupi si portano in vantaggio, da corner colpisce di testa Matute, abile Capitanio in mischia a infilare Donini con un tap in volante. Potrebbe essere subito raddoppio se Sforzini, solo in volata, non concludesse sul fondo. Gol mangiato gol subito, da punizione tira Spano, centrale e rasoterra, Viscovo non trattiene ed è 1-1. Il match diventa più bello, Viscovo dice no ad un tap in sotto misura di Villa, sul ribaltamento Tribuzzi  mette una palombella  ma Varrucciu di testa sbroglia sulla linea di porta. Tutti al riposo dopo un giallo a Sariang per simulazione e un tiro centrale di Matute.

Fa capolino un raggio di sole al Partenio Lombardi. Dopo 4′ gol annullato a Villa per fuorigioco, intervento errato di Viscovo. L’Avellino risponde, passa 1′ e Di Paolantonio da palla inattiva imbecca Sforzini che incorna, traversa piena e sfera che batte sulla linea di porta. Bucaro fa un doppio cambio, Buono per Matute e De Vena per Mentana, quest’ultimo ammonito. Ci prova Tribuzzi in area sarda, tiro murato dal terzino sinistro Pantano. Nella mischia Ciotola, esce Da Dalt. Al 25′ prima si salvano i lupi, Vardela viene lanciato, salta Viscovo e a porta vuota conclude a lato, poi i sardi al 26′, più per merito di Sforzini che, da ottima posizione, in piena area avversaria, si fa ipnotizzare da Donini. Ritorna a piovere copiosamente. Giallo a Tribuzzi per un tocco di mano. Gerbaudo sostituisce Di Paolantonio. A seguito di una mischia selvaggia nell’area del Budoni, De Vena tira tra le braccia di Donini. Al 34′ Ciotola ci prova in spaccata, viene contrastato  su servizio di Gerbaudo e la palla si impenna oltre il montante. Al 41′ urlo di gioia al Partenio Lombardi, Tribuzzi crossa per Sforzini, il suo colpo di testa supera Donini per il 2-1. Entra Pepe per Dondoni, dopo 4′ di recupero l’arbitro Sicurello fischia la fine. La caccia al Lanusei continua.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo