Calcio, Us Avellino. Il dg Martone: “Lavoreremo in sinergia, il progetto di questa società partirà dall’1 luglio”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Durante e dopo le dichiarazioni di Carlo Musa, interviene il dg Aniello Martone cominciando proprio dal neo ds: “L’ho portato qui perché ha grosse potenzialità. E’ un giovane a cui è stato tolto qualcosa che aveva meritato sul campo”. Questione mercato e altro ancora: “Mister Capuano avrà carta bianca, il mercato lo farà il ds e si confronteranno con me. No alle spese folli. Questa squadra sta facendo bene. Cercheremo di prendere il meglio. Si lavorerà in sinergia, ce ne sarà soprattutto tra me e Carlo. Serve il giusto equilibrio. Individueremo un’altra figura, un responsabile scouting. Saranno persone fidate e che hanno voglia. Traghettare è difficile, tutti sono in entrata e tutti in uscita. Ogni cosa ha un prezzo. La verità è solo la nostra. Il progetto di questa società partirà dall’1 luglio 2020. Mancano  un attaccante, un difensore. Chiaro che se si trattasse di giocatori che non hanno determinate caratteristiche, allora i soldi li investiremo più utilmente in uffici o campi”.

Gli obiettivi di questo Avellino per Martone, considerando che adesso da nono in classifica è in ziona play off: “In tre anni che faccio questo mestiere ho sempre migliorato il posizionamento in classifica rispetto alla stagione precedente. Questo Avellino può arrivare pure dodicesimo con una migliore struttura societaria. Dobbiamo vivere alla giornata, la salvezza e poi ci possiamo divertire per i play off. Al di sopra del sesto, settimo posto non possiamo arrivare. Ci vuole realismo, punto all’1 luglio. Questa piazza merita la B ma non posso garantire nulla. Ci metteremo la faccia, il duro lavoro non mancherà”.

Fa alcune ipotesi, tutte possibili nella sessione di mercato: “Potrei vendere Parisi e tenerlo per 18 mesi in prestito, potrei trattenerlo e andare via. Se voglio bene a questa squadra devo porre attenzione anche alle casse. Ci potrebbe essere uno scambio alla pari. Le dinamiche cambiano giorno per giorno. Ad esempio mi potrebbe chiamare la Fiorentina per Illanes. Chiaro che i ruoli non devono rimanere scoperti”. Conclude con probabili iniziative che non dovrebbero essere a lungo tempo: “ Campagna abbonamenti ed altro, cercheremo di portare la squadra in provincia per far crescere l’entusiasmo. Nella prossima conferenza stampa ci saranno altre novità”.

adsense – Responsive – Post Articolo