CALCIO, US AVELLINO. Novellino: “Il futuro è recuperare i giocatori, al completo avremmo già raggiunto quota 40”.

adsense – Responsive Pre Articolo

di Lucio Ianniciello

Il trittico casalingo che partirà dal 29 marzo sarà fondamentale per la salvezza dei lupi, ma prima c’è la Pro Vercelli, gara delicata e di grande rilevanza. Domani si va in Piemonte per fare risultato, una gara da dentro o fuori per il team di Grassadonia, terzultimo. Novellino così la pensa: “Sono tutte partite molto importanti. La Pro è una squadra che ha fatto diversi risultati utili consecutivi. Noi stiamo bene e faremo quello che sappiamo fare”. Mette da parte il pessimismo strisciante e punge: “Probabilmente qualcuno è sordomuto, abbiamo una partita in meno,  abbiamo recuperato un po’ di giocatori, abbiamo disputato match con tanti infortunati per tanti mesi. Col Pescara, squadra che ha speso tanto e partiva per vincere il campionato, abbiamo fatto un ottimo secondo tempo. La brutta figura purtroppo c’è stata a Salerno, solo li’. Al completo ci possiamo togliere belle soddisfazioni”. Questione modulo, poi il tecnico montemaranese fa una puntualizzazione: “Possiamo giocare col 3-5-2 e col 4-4-2. Comunque ad inizio stagione non mi sono stati chiesti i play off ma una tranquilla salvezza. Senza gli infortunati avremmo già raggiunto quota 40”.

Stop importante per Castaldo, eppure appena messo in campo col Pescara ha fatto la differenza: “È un giocatore importantissimo. È stato fermo 60 giorni, avevo timore di inserirlo. Oltre agli infortuni, questa squadra si è fatta influenzare troppo dai due derby”. Problemi per D’Angelo ma Novellino non si fascia la testa perché a sua detta sta recuperando bene. Su Radu solo la conferma che ha risposto alla convocazione della Romania Under 21. Non dovrebbe prendere parte alla gara contro l’Inghilterra, poi sarà a disposizione dell’ Avellino. Capitolo Morosini: “Ancora non sono scaduti i termine di guarigione per lui. Non sarà tra i convocati. Verrà con noi a Vercelli ma devono passare i 5 mesi. Non abbiamo ancora il nulla osta dei dottori. Se si fa male prima dei termini ci rimettiamo pesantemente”. Novellino insiste sull’importanza del recupero dei giocatori oltre all’atteggiamento da avere in campo, poi si sofferma sul campo della Pro Vercelli (due settori gratis per i sostenitori piemontesi): “Sarà una partita importantissima per entrambi. Il campo sembra stretto perché è tutto vicino. Lì il sintetico è molto più veloce e duro del nostro. Per questo motivo in settimana siamo andati ad allenarci al Country sport”.

Per Novellino il futuro è  aver recuperato i  giocatori, in attesa che recuperino altri, poi analizza: “Nessuno ci è stato superiore. Forse manchiamo di esperienza, in casa abbiamo una marcia in più”. La difesa e le amnesie, la gara col Pescara ha riproposto questo tema: “Tutti sono bravi, si lavora col massimo impegno. Faccio affidamento in Marchizza, Kresic, Migliorini, nessuno escluso. Ribadisco, pecchiamo di esperienza”. Novellino non vuole scoprire troppo le carte, ma si fa scappare un particolare: “Gavazzi ha giocato mezzala con Tesser”. Trasferta vietata per i residenti in Campania, ci saranno i lupi del Nord a sostenere il team biancoverde: “È scontato che i tifosi debbano essere ripagati, noi faremo il massimo”.CALCIO, US AVELLINO. Novellino: Il futuro è recuperare i giocatori, al completo avremmo già raggiunto quota 40.

adsense – Responsive – Post Articolo