CMC 321: ecco le nostre scelte per il referendum, elezioni Regionali e Comunali di Cervinara.

adsense – Responsive Pre Articolo

CMC 321: ecco le nostre scelte per il referendum, elezioni Regionali e Comunali di Cervinara.
Il Direttivo della Comunità Militante Caudina 321, dopo la riunione interna di oggi, ufficializza le scelte politiche in vista del triplo appuntamento elettorale di domenica e lunedì. «La nostra Comunità sta vivendo un momento particolare – dichiarano i militanti caudini agli organi d’informazione territoriale – e siamo quotidianamente al lavoro per difendere una realtà aggregativa, sociale e culturale nata negli anni Novanta del secolo scorso e attiva da oltre venticinque anni, con alti e bassi, con soddisfazioni e qualche piccola delusione, che però rientra nel quadro di un’associazione che resiste nonostante tutto e tutti».

Referendum

La Cmc321 voterà no al taglio dei seggi perché siamo convinti che la nostra Caudium, già messa in secondo piano dall’attività parlamentare, potrebbe pagare a caro prezzo la diminuzione rappresentanti del Popolo che hanno l’Onore di incarnare la sovranità delle elettrici e degli elettori. Chiediamo, invece, l’aumento del numero di Donne e Uomini al servizio delle tante “periferie” del Meridione. Tuttavia, un ridimensionamento dei costi e dei privilegi dovrebbe essere un passo inevitabile per far quadrare i conti della politica, senza però perdere il contatto reale e capillare con il territorio. Il rischio di creare una casta nella casta è troppo grande e siamo convinti che votare NO è, soprattutto, un segnale forte verso un governo non eletto dal popolo, ma nato da grotteschi accordi partitici. La maggioranza odierna, a nostro avviso, non rispecchia la realtà e confidiamo in una prossima aperture delle urne per decidere democraticamente il futuro.  Infine, sono troppe le perplessità sull’eventuale risparmio sulla spesa pubblica. Abbassare gli stipendi e aumentare la rappresentanza è la soluzione migliore per la Valle Caudina e l’Irpinia intera, senza se e senza ma».

Regionali

La Comunità Militante Caudina 321 ha le idee chiare in vista delle prossime elezioni Regionali della Campania: « Abbiamo apprezzato l’operato del Governatore Vincenzo De Luca – sottolinea il direttivo – nella gestione della maledetta prima ondata del Coronavirus. Non dimentichiamo l’interessamento sul posto dopo l’ultima frana a San Martino Valle Caudina. Pur non condividendo la sua area politica di appartenenza, daremo fiducia allo Sceriffo di Salerno come Governatore della Campania. Grazie al voto disgiunto, invece, abbiamo deciso di dare il nostro contributo a Fratelli d’Italia sia nel collegio elettorale della provincia di Avellino, sia in quello di Benevento.  In Irpinia sosteniamo Giovanni D’Ercole, con il quale abbiamo militato fianco a fianco in tante battaglie e la giovane Beatrice Colucci, mentre nel Sannio voteremo il Caudino Domenico Matera, sindaco di Bucciano, e Francesca Pedicini, battagliera dirigente di FdI».

Comunali di Cervinara

Infine, lasciamo libertà di coscienza ai nostri simpatizzanti e ai militanti per il rinnovo del Consiglio comunale cervinarese. Il contesto cittadino, da sempre, ha messo in secondo piano le appartenenze ideologiche per  dare spazio ad un contatto diretto con i candidati e le rispettive famiglie. La Cmc321 segue con interesse la campagna elettorale e fa i migliori auguri ad entrambi i candidati alla carica di Primo cittadino. Invitiamo tutta la schiera di potenziali consiglieri a non perdere l’interesse appena dopo le elezioni, al di là del risultato finale. Siamo pronti a collaborare in ambito sociale, ambientale e culturale con tutti gli schieramenti che amano questa Terra. Chi ama Cervinara non è contro chi ama Cervinara».

Il direttivo della Comunità Militante Caudina 321

adsense – Responsive – Post Articolo