Computer: tutto quello che c’è da sapere sui cavi displayport

adsense – Responsive Pre Articolo

La connettività tra i sistemi tecnologici è molto importante, in commercio ci sono differenti cavi specifici che permettono il trasferimento di dati tra computer o periferiche. I più ricercati sono, senza dubbio, quelli che consentono di visualizzare le immagini sullo schermo del PC e anche di sentire l’audio.

Questi cavi sono fondamentali quando si ha un dispositivo fisso in cui il case deve necessariamente interconnettersi con uno schermo per poterci lavorare, oppure se si vuole usare un monitor esterno per il proprio portaile, per agevolare le operazioni o, magari, vedere un film e giocare ai videogames. Attualmente i connettori più conosciuti sono l’HDMI e il DVI ma c’è un’opzione ulteriore che potrebbe dare particolari soddisfazioni in tale ambito, si tratta dei cavi displayport.

Cosa sono i cavi displayport

La tecnologia displayport è stata messa in commercio per la prima volta nel 2006 da Video Electronics Standards Association (VESA), gli ideatori l’hanno elaborata principalmente per la trasmissione delle immagini ma, anche grazie all’evoluzioni che ha subito il sistema negli anni, attualmente è in grado pure di trasferire altre informazioni, tra cui si annoverano i suoni. I cavi displayport utilizzano una tecnologia chiamata “trasmissione dei dati a pacchetto” che viene impiegata spesso in ambito informatico. Si basa su un segnale interno chiamato clock che permette di coordinare l’invio delle informazioni, ciò permette di:

  • Ottenere un’ottima risoluzione delle immagini.
  • Possibilità di estendere le sue funzionalità molto facilmente.

La velocità di trasmissione massima complessiva del sistema displayport è 32,40 Gbit/s, l’importante è che i cavi impiegati non superino i 2 metri se si sta cercando una capacità di banda elevata, mentre si avrà una riduzione di tale parametro optando per quelli fino a 15 metri. In ogni modo si parla di una risoluzione migliore rispetto che un filo HDMI.

Le specifiche di cavi displayport

I cavi displyport si classificano a seconda della larghezza di banda, un parametro che si misura in hertz e, fondamentalmente, stima la velocità di trasmissione dei dati, per questo occorre tenerlo particolarmente presente quando si fa un acquisto, insieme al tipo di connettore. Quest’ultimo permette di collegare il cavo ai dispositivi e può essere standard o mini. In commercio esistono differenti combinazioni di connettori e si possono anche selezionare due ingressi differenti, i cosiddetti “maschi” oppure per quelli “femmina”, a seconda delle proprie esigenze.

È bene considerare se il proprio PC abbia questa un uscita per il displayport, in alternativa si può acquistare un adattatore. La maggior parte delle persone quando si parla di connettori per il trasferimento di dati conosce i cavi hdmi,ma è bene considerare anche il displayport, soprattutto se si vuole ottenere un’ottima risoluzione. Infatti, grazie al suo sistema di trasferimento dati, permette di trovarsi davanti a immagini altamente definite. Essi supportano una risoluzione massima pari a 3840 x 2160 pixel con una frequenza di 60Hz, sono perfetti pure per alte prestazioni come la trasmissione di video complessi, ad esempio il 3D. I cavi displayport si possono usare anche per il trasferimento di informazioni audio, riescono a inviare i suoni su ben 8 canali fino a 24 bit per 192 kHz.

I cavi displayport si possono acquistare nei negozi specializzati, a tal proposito meglio preferire quelli online, in quanto hanno una vastissima scelta e, scorrendo nella pagina dedicata, si può trovare sicuramente il connettore di cui si necessita. Le descrizioni puntuali e precise, insieme alle foto, aiutano nella scelta. Qualora ci siano dei dubbi si può contattare l’assistenza dedicata e c’è anche la possibilità di fare compere dove e quando si vuole, nei giorni di festa, la sera o nella pausa pranzo. La spedizione veloce e sicura è un ulteriore vantaggio che dovrebbe far preferire questo tipo di acquisti.

 

adsense – Responsive – Post Articolo