Flumeri ricorda il 2 giugno con una cerimonia al monumento dei caduti di tutte le guerre.

adsense – Responsive Pre Articolo

Oggi a Flumeri, il 2 giugno 2020 a causa della emergenza pandemia, la Festa della Repubblica e delle Forze Armate, si è svolta, con una semplice cerimonia, alla presenza delle autorità istituzionali; civili, militari, religiose e dell’Associazionismo Volontariato, presso il monumento ai caduti di tutte le guerre, situato in via Olivieri.

Erano presenti Angelo Lanza ( Sindaco di Flumeri ), Francesco Strazza ( Maresciallo Comandante la Stazione Carabinieri di Flumeri ) e Don Claudio Lettieri ( Parroco di Flumeri e Trevico ), Sonia Schena ( Comandante della Polizia Municipale di Flumeri ), Antonietta Raduazzo ( Presidente Associazione Bagliori di Luce ) e Giuseppe Rinaldi ( Presidente RGPT Protezione Civile ).

Le autorità presenti, con la Corona di Alloro, sostenuta come tutti gli anni, da Francesco Monaco e Torre Bartolomeo ( entrambi dell’Associazione Bagliori di Luce ), sono partiti dalla Casa Comunale e hanno raggiunto il monumento, dove , il Sindaco Lanza , l’ ha deposta ai piedi del monumento, e tutti i presenti, al suono dell’ inno Italiano ” Fratelli d’Italia ” e dell’Alza Bandiera hanno omaggiato i caduti menzionati sulla lapide.

La Benedizione della Corona, officiata dal Parroco Don Claudio Lettieri., ha posto fine alla cerimonia. Il tutto, si è svolto in ottemperanza alle normative emanate sul divieto di assembramento, precedentemente concordate con le autorità competenti.

Al termine il Sindaco Lanza , ci ha dichiarato: “oggi 2 giugno 2020, abbiamo celebrato come ogni anno la Festa della Repubblica , quest’anno l’abbiamo fatto nella maniera più sobria possibile. Le normative anti COVID hanno imposto, quindi previsto che non ci fossero assembramenti come è giusto che sia , pertanto l’abbiamo fatto in maniera alquanto statica nel senso che ci siamo recati presso il monumento dei caduti, abbiamo deposto una corona di alloro, abbiamo ascoltato l’inno nazionale che è sempre più bello, sempre più emozionante e quest’anno in particolare ha sollevato una emozione in più vista la circostanza, legata all’ emergenza COVID – 19. Dopo la deposizione ho semplicemente ricordato alle poche persone presenti appunto per evitare assembramenti, che quest’anno si tratta di un anno particolare, di una manifestazione molto particolare legata sicuramente alla volontà di non fermarsi, alla volontà di andare avanti , alla volontà di continuare a sostenere la nostra Repubblica e quello che ha rappresentato anche il 2 giugno per le donne che hanno acquisito il diritto al voto. Ovviamente, a seguito della deposizione , il Parroco di Flumeri ha benedetto la corona e tutti i presenti dopo di che, ci siamo lasciati con l’augurio di festeggiare in maniera sobria anche nelle proprie abitazioni e di tornare chiaramente alle proprie attività , ognuno per il proprio ruolo , ognuno il proprio compito attendendo che, questo periodo così lungo di tempo sospeso, legato all’emergenza COVID ci lasci e quindi ci faccia tornare al più presto alla nostra normalità. Quella normalità, che spesso siamo abituati a vivere quasi con noncuranza , ma in realtà è un normalità che ci sta mancando molto “.

Carmine Martino

Flumeri ricorda il 2 giugno con una cerimonia al monumento dei caduti di tutte le guerre. Flumeri ricorda il 2 giugno con una cerimonia al monumento dei caduti di tutte le guerre.

adsense – Responsive – Post Articolo