FORINO: Inaugurata la splendita cappellina dedicata al beato Grimoaldo Santamaria

adsense – Responsive Pre Articolo

Correva il mese di ottobre dell’anno 2017 quando Forino, Città dei Sette Colli, era in forte trepidazione e traboccante di fede in attesa dell’arrivo in paese delle spoglie mortali di un Santo Beato della Congregazione dei Passionisti. Lei cittadina dalla illustre storia, di Santi e Beati che nel tempo l’avevano ossequiata, vedi San Paolo della Croce nel lontano 1967 e nel 2015, Santa Maria Goretti nell’anno 2014, e per andare ancora più a ritroso Sant’ Alfonso Maria De Liguori che addirittura nel 1715 aveva predicato da vivo la sua Santa Missione, vedeva ora giungere nel suo lare il frale di un altro Beato di Dio; Il Beato Grimoaldo Santamaria. E cosi che Forino, in quel tiepido sabato di quel 14 ottobre 2017, si cinse di nuovo crine grazie ad un Beato di Dio, come un nell’orto che si cinge dei migliori fiori , pronto ad adornare il suo fiorito giardino della sua encomiabile storia religiosa. E cio ‘ grazie agli instancabili interpreti Padre Mirra , Padre Marco Masi , Padre Caprio , Padre Minicucci . Tanti si domandarono, i reali frutti che quella santa visita avrebbe profuso , per la comunità cristiana locale. Noi di Bassa Irpinia , quell’evento lo abbiamo vissuto, come alla stessa maniera siamo riusciti a constatare i grandi frutti. Il Primo, il bellissimo oratorio Beato Grimoaldo Santamaria messo su con tanto entusiasmo e tanta solerzia dai Padri Passionisti Padre Marco Masi e da Padre Pierluigi Mirra, centro di aggregazione, di ritrovo e confronto per piccoli , giovani ed adulti , ombelico pulsante di un nuovo percorso giovanile locale. Ora in ultimo, ” La Preziosa Gemma” cosi come si potrebbe definire la cappellina Beato Grimoaldo Santa Maria , voluta , sognata, agoniata da Padre Marco Masi dai valenti ragazzi dell’oratorio e dal beneplacito di Padre Mirra. Entrare nella cappella del Beato Grimoaldo, induce il fedele solo alla pace, alla tranquillità, alla catarsi. Un incontro con Dio e con il Beato , in una quiete eterea che sembra avvicinare il devoto dalla terra al cielo. Dietro tutto questo invece , uno sforzo, un progetto, costruito giorno dopo giorno da Padre Marco e dai suoi splenditi ragazzi dell’oratorio. E poi dal giorno 1 novembre 2018 , il sogno che diventa realtà e patrimonio cristiano e religioso , ora e negli anni a venire per un ‘intera comunità : la nuova cappella di preghiera, Beato Grimoaldo Santamaria presso la Chiesa di San Biagio nel rione Pozzo DANIELE BIONDI.

adsense – Responsive – Post Articolo