Frana ad Amalfi, Sibilia: “Grande dispiegamento di mezzi per mettere l’area in sicurezza, elisoccorso del VVF ha portato in salvo 4 persone”.

adsense – Responsive Pre Articolo

In Costiera amalfitana sono al lavoro dalle prime ore del mattino i vigili del fuoco del comando di Salerno, per ripristinare la SS163 interrotta dalla frana che ha coinvolto il costone a monte della strada, all’altezza dell’uscita della galleria di Amalfi. Una consistente quantità di massi e detriti che ha completamente ostruito la statale amalfitana, finendo, dopo aver distrutto il parapetto, sulla strada sottostante che conduce al porto. Alcuni residenti sono stati tratti immediatamente in salvo e messi in sicurezza con l’ausilio dell’elicottero Drago 69, da cui si è calato un elisoccorritore che ha raggiunto il nucleo familiare bloccato in casa.

Sono in costante contatto con il comandante D’Eliseo, che dai primi momenti mi tiene aggiornato sugli sviluppi dell’emergenza. Momenti di apprensione questa mattina, quando si temeva che nella rovinosa frana fossero coinvolte delle persone ma fortunatamente al momento, mentre le verifiche proseguono, non ci sono notizie di vittime. Per la peculiarità dell’area, la frana ha purtroppo comportato enormi disagi alla viabilità, al cui ripristino, che nella zona risulta particolarmente urgente, stanno alacremente operando i vigili del fuoco di Napoli e Salerno, i carabinieri, la Guardia Costiera e la protezione civile con imponente dispiegamento di forze e mezzi.

Quanto accaduto riporta all’attenzione di tutti l’importanza della prevenzione del dissesto idrogeologico: è impensabile che un gioiello paesaggistico tra i più noti al mondo, possa sgretolarsi dopo cinque giorni di pioggia, mettendo a rischio la vita di migliaia di cittadini”.

E’ quanto afferma il sottosegretario all’interno Carlo SIBILIA.

adsense – Responsive – Post Articolo