Il borgo di Capocastello s’illumina con Castellarte. ieri si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento.

adsense – Responsive Pre Articolo

L’arte di strada torna a vivere nella citta’ di Mercogliano con Castellarte, il Festival Internazionale di artisti di strada, giunto alla sua ventesima edizione. Il 26, il 27 ed il 28 luglio, Capocastello vedrà sul palcoscenico della strada la famosissima manifestazione artistica, che da anni riscuote successo. Un festival internazionale di artisti di strada nel borgo storico di Mercogliano. Ieri la presentazione del programma nella Sala ricevimenti della caffetteria “I Santi”, a Mercogliano. Da anni, ormai, il Festival spicca il volo accompagnato da un tema che lo rispecchi. “La Strada” è il titolo della XX edizione. Dopo la conferenza stampa, si è svolta una “tavola rotonda” sulla funzione dell’arte, con il professor Adalgiso Amendola”, dell’Università degli Studi di Salerno, dal titolo “Il ruolo dell’arte di strada nella promozione dei piccoli borghi”. “Abbiamo scelto la strada perché la strada, per prima, ha scelto noi”, spiega la presidentessa Maria Pia Di Nardo. La strada, come palcoscenico di un’arte ricca ed incantevole , stimolante ed affascinante come quella il teatro di strada, che ha per tetto un cielo di stelle. La strada con il fascino dell’incontro diretto con l’artista, della passionalità degli artisti, dello sguardo incantato e disincantato della gente che ogni anno viene ad abitarla, circa 60.000 ogni anno. Importanti le novità di questa edizione, che tornerà a vivere nel segno della continuità ma anche dell’innovazione, perché la formula vincente non si cambia, ma si arricchisce. Tendone circense, teatro, musica, invaderanno la strada, insieme a grandissimi artisti come: la compagnia teatrale “Radici”; Dante Cigarini, Strange comedy e Guappecarto’. Bence Sarkadi, dall’Ungheria; Sugar Daddy & the Cereal Killers, una delle band più affermate; Diogo Alvares, brasiliano, maestro di illusionismo; Bapo, un’ originale performance musicale e Dj Pravda, con la sua world music. Tornano a Castellarte il “dj del popolo”, Vinyl Gianpy e La Trans-Siberian March Band, una banda di ottoni balcanici; Eusebio Martinelli, trombettista; la ZekeTAM, una band Irpina di folk-rock che omaggia le culture musical-popolari di tutto il Meridione; gli Everybody Needs Some Blues, i Takabum, i KarmaRegà, La Dioniso Folk Band, i The Jumpers, La Lumanèra, Sandro Joyeux, musicista vagabondo. Ancora: Laura Kibel, Andrea Fidelio, Gabriella Cascella e Alessandro Finazzo. Castellarte vi aspetta per affascinarvi, rapirvi, empozionarvi e divertirvi, in una serata magica e certamente suggestiva.

adsense – Responsive – Post Articolo