NOLA. Il “Masullo-Theti” in Spagna con Erasmus per il progetto “Enterprising in Europe”

adsense – Responsive Pre Articolo

NOLA. Il Masullo Theti in Spagna con Erasmus per il progetto Enterprising in EuropeNOLA. Il Masullo Theti in Spagna con Erasmus per il progetto Enterprising in EuropeValigie pronte per studenti e docenti del Masullo Theti di Nola. Il 28 aprile quindici ragazzi dell’indirizzo economico raggiungeranno la Spagna, per svolgere, a Mota del Cuervo e successivamente ad Alicante, un’importante esperienza formativa grazie ad Erasmus+, il programma dell’UE che finanzia i progetti delle scuole. Il progetto Enterprising in Europe, che prevede la simulazione di un’impresa europea, coinvolge le docenti  Paola Vecchiarelli e Anna Caruso dell’I.T. Masullo Theti, Carmen Pilar Molinero e Mar Buendia Navarro dell’I.E.S. Julian Zarco, con la supervisione dei dirigenti Anna Maria Silvestro e Roberto Crespo Gonzales.

Il Masullo, che vanta una lunga e proficua tradizione di apertura e di inclusione, con attività didattico-educative finalizzate all’acquisizione di competenze sociali, relazionali, nonché esperienze di internazionalizzazione attraverso stage e scambi,  grazie a questo progetto, sta regalando ai quindici fortunati (ma meritevoli!) alunni, non solo l’opportunità di mettere in pratica i contenuti previsti dalle discipline di studio, ma anche la bellissima e irripetibile esperienza dei percorsi di scambio in Italia e in Spagna. L’obiettivo è quello di formare cittadini che sappiano muoversi in una dimensione locale ma anche globale, facilitando processi di inclusione e valorizzando  le molteplici identità e differenze culturali.                   

La simulazione riguarda l’apertura di una s.r.l. che si occupa di compravendita online prodotti tipici locali, in particolare formaggi, sia italii che spagnoli. Gli alunni hanno costituito la società Click and cheese s.r.l. ,  svolgendo tutte le attività previste per la costituzione di un’impresa:dalle ricerche di mercato alla compilazione del  Business Plan, alla stipulazione dell’atto costitutivo, alla creazione del sito internet.          

Ma il progetto non è solo questo, è anche condivisione, sorrisi e abbracci: la settimana che gli spagnoli hanno trascorso nel nostro Paese è stata ricca di emozioni e divertimento costruttivo. E’ cominciata il 6 Aprile ed è  trascorsa nel migliore dei modi. E’ stata organizzata in modo che, alle interessanti visite aziendali del territorio, legate alle attività progettuali,  sono state affiancate numerose visite alle bellezze artistiche, storiche e paesaggistiche della Campania.

Dai saluti di accoglienza, sulle note degli inni nazionali, e la visita del maestoso Castello Lancellotti di Lauro del primo giorno, si sono susseguite visite e incontri nei giorni successivi: presso la “Tenuta Vannulo” di Paestum, dove hanno avuto l’occasione di assaggiare la buonissima mozzarella di Battipaglia; presso il centro Eccellenze Campane di Napoli, dove hanno appreso i processi di lavorazione della pasta e della birra; presso il caseificio “I Due Pini” di Pastorano (Ce), dove hanno assistito alla produzione della mozzarella “aversana”; presso gli antichi opifici di San Leucio, dove hanno potuto scoprire l’esempio di una storica “impresa sociale”; ma anche le visite guidate al Parco archeologico di Paestum, al centro storico di Napoli, al belvedere di San Lucio, alla Reggia di Caserta e, per concludere,  la domenica, la visita al convento dei Camaldoli di Visciano, dove hanno pranzato e riso in compagnia.

Beh,  gli insegnamenti e il divertimento non sono mancati: ed è per questo che il momento dei saluti è stato un po’ triste! Ma per fortuna a rallegrare gli animi dei ragazzi correva già il pensiero di incontrarsi di nuovo a breve in Spagna.

D’altronde la vera ricchezza per loro è stata quella di poter imparare in modo diverso e coinvolgente, vivendo emozioni e sentimenti che rimarranno per sempre impressi nel loro cuore.

Miriam Fasulo 

adsense – Responsive – Post Articolo