LAURO. IN MOTO SULLE ORME DI UMBERTO NOBILE

adsense – Responsive Pre Articolo

LAURO. IN MOTO SULLE ORME DI UMBERTO NOBILEL’associazione “ Amici di U. Nobile” per la ricorrenza dell’85° Anno della trasvolata da parte del Dirigibile ITALIA del Polo Nord  ha messo in campo varie iniziative  tra le quali l’esposizione di   alcuni cimeli riguardante le esplorazioni polari  presso la “Città della Scienza di Napoli” in collaborazione con il CNR di Napoli  e l’ambasciata Norvegese in Italia. Purtroppo nel tragico rogo  che nel mese di febbraio c.a.  sono andati persi per sempre : una tuta da lavoro e il binocolo di Nobile oltre  al “brogliaccio” di bordo del dirigibile NORGE. Per il museo di Lauro e per i suoi sostenitori è stato un colpo terribile. Ma proprio dalle ceneri, come ama dire il Segretario e vera anima dell’Associazione Prof. Antonio Ventre, bisogna ripartire con rinnovate energie e  coraggio . Con queste premesse l’iniziativa del tour motociclistico assume una importanza maggiore avendo lo scopo di far conoscere l’importanza delle imprese di U. Nobile  nel mondo dell’esplorazione polare e con esso il suo paese natale: Lauro. L’associazione  U. Nobile conoscendo la  mia passione per la moto, l’esperienza  e  alcune coincidenze (sono    nato a pochi kilometri da Lauro)  mi  ha  incaricato di preparare il viaggio. All’ evento  verrà dato  ampio risalto  non solo in Italia ma anche all’estero dove il nome di Nobile associato a quello di Amudsen gode di  una grande notorietà.  A Vadso hanno dedicato un monumento  a Nobile e alle sue imprese, conservato  il traliccio presso cui attraccarono prima sia il dirigibile Norge che  l’Italia oltre che aver dato in nome di Nobile all’albergo più importante della cittadina). Il viaggio inizierà dalla  cittadina campana di Lauro, nei pressi del  museo dedicato al Generale, con la consegna di una targa  da apporre sul traliccio dove “parcheggiarono” il dirigibile  Norge e  successivamente il dirigibile Italia nella cittadina di Vadso, in Norvegia. La seconda tappa proprio nella nostra  Ciampino con una cerimonia che   prevede: la consegna di un crest con lo stemma e il libro del Comune con una cerimonia   che coinvolgerà oltre che l’autorità comunali, l’associazione dei Lyon club Ciampino  che ha dato il suo appoggio all’evento, autorità dell’aeroporto (vi furono costruiti sia il dirigibile Norge nel 1926 che l’Italia, nel 1928), del Museo  Storico di  Vigna e rappresentanti dell’Associazione Arma Aeronautica di Ciampino. Altra tappa Milano presso il quartiere Baggio, sede della partenza Ufficiale del dirigibile Italia, ovviamente anche in questa occasione avverrà una cerimonia con l’associazione del luogo e rappresentanti delle istituzioni della città di Milano. Il Viaggio proseguirà   verso  Borge (Norge) per una visita alla casa natale di Amudsen e quindi Oslo (Ulteriore cerimonia con l’associazione della città). Ultima tappa sarà  Vadso città  all’estremo Nord della Norvegia, dove è  prevista una cerimonia, presso la lapide che ricorda le esplorazioni del Generale e l’affissione di una targa in  ricordo  dell’85° anniversario presso il traliccio che servi per  “parcheggiare” i dirigibili Norge e Italia Presenzierà  il Sindaco della città  che  si è  dichiarato subito  disponibile ed entusiasta dell’iniziativa.  Il ritorno avverrà attraverso  la Norvegia  (visitando molti dei suoi siti Unesco) passando dalle  Isole Lofoten, Circolo Polare Artico, Trondaim, Kristiansund, la strada Atlantica, la mitica Trollstigen , la via delle Aquile, il Geirangerfjord, il Sognerfjorden, Laerdaltunnel (la galleria più lunga al mondo), Flam, Bergen, Trolltunga, Stavanger, il Preikestolen, il Kjeragbolton, Oslo,  Goteborg, il ponte di Malmo, Amburgo, Monaco per terminare il viaggio a Lauro. Dopo circa 26   giorni di viaggio e aver percorso quasi  12000 Km.

adsense – Responsive – Post Articolo