L’O.le Foglia, l’agricoltura, nella fattispecie la castanicoltura, deve andare a braccetto con la ricerca

adsense – Responsive Pre Articolo

LO.le Foglia, lagricoltura, nella fattispecie la castanicoltura,  deve andare a braccetto con la ricerca

L’on. Pietro Foglia (UDC), presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio regionale della Campania, ha partecipato questa mattina al tavolo tecnico-scientifico presso lo Stapa CEPICA di Avellino, dedicato alle “Innovazioni sulla filiera della castagna”, organizzato nell’ambito delle Giornate dell’innovazione, al quale hanno partecipato anche il dirigente Tartaglia e i funzionari del SeSIRCA. In particolare la discussione ha focalizzato l’attenzione sulla Misura 124 del PSR e sugli interventi nel campo della innovazione tecnologica e sui processi innovativi nell’ottica della ricerca applicata in agricoltura. “Va dato atto a questa iniziativa di aver offerto sia vari e interessanti spunti all’analisi e alla comprensione della misura 124– ha detto il presidente Foglia – sia nuove prospettive al mondo della castanicoltura. La commissione che presiedo – ha specificato l’on. Foglia – sostiene con convinzione che le attività di ricerca e le innovazioni possono concretamente aiutare il comparto, così come chiaramente evidenziato nella legge che abbiamo redatto sulla castanicoltura e la lotta al cinipide. La discussione di oggi, poi, conferma il ruolo strategico della castanicoltura campana e ne mette in luce le potenzialità e il valore da un punto di vista economico, produttivo ed occupazionale – ha poi concluso il presidente della ottava commissione regionale – visto che oltre il 50% della produzione nazionale di castagne è campana e rappresenta da sola circa il 10% della produzione mondiale. E di questa quota, il 60% cioè circa 28 mila tonnellate, è prodotto nella sola provincia di Avellino”.

adsense – Responsive – Post Articolo