MONTEFORTE IRPINO. Ilaria e Valeria, due cugine dallo stesso destino: hanno perso mamma e papà

adsense – Responsive Pre Articolo

MONTEFORTE IRPINO. Ilaria e Valeria, due cugine dallo stesso destino: hanno perso mamma e papà Ilaria ha 26 anni e la catenina del suo papa’ l’ha messa subito al polso.  ”Manca la medaglia, il volto di Gesu’, mi aiutate a trovarla?”, chiede ai  soccorritori con un filo di voce, quasi a non voler disturbare. Eppure lei la  scorsa notte ha perso la sua mamma e il suo papa’. ”Tutti e due, si’ tutti e  due erano su quel bus e sono morti”, racconta. Inizia a piangere, mentre lo  dice. E stringe la mano di Valeria. E’ sua cugina, ha 16 anni, e anche lei, per  colpa di quel bus ha perso i suoi genitori. ”E cosi’ siamo rimaste sole”,  dicono, quasi all’unisono. E dire che ieri era una giornata come un’altra.  ”Passavamo il tempo tra twitter e su facebook – dice Ilaria – li’ dove abbiamo  avuto la conferma che i nostri genitori erano morti”. Si’ perche’ e’ li’ che la  notizia della strage di Monteforte Irpino ha iniziato a circolare.
”Mio fratello ha  saputo le prime notizie e cosi’ abbiamo iniziato a smanettare su internet”,  racconta Ilaria. E i dettagli si sono sommati alla velocita’ di un tweet. Il bus  che tornava da Telese Terme, la sosta a Pietrelcina. ”Mi e’ mancato il fiato,  non poteva essere vero che la mia mamma e il mio papa’ erano morti. Erano felici  di essere andati a quella gita”, aggiunge ancora Valeria. Poi si ferma,  giocherella con il suo piercing e dice anche che il conto per lei non e’ finito:  ”mia sorella Annalisa e’ in ospedale, mio cognato anche e perfino i miei  nipotini. Ma sono vivi, loro sono vivi”. E’ stata proprio sua sorella Annalisa  a raccontare allo zio Vincenzo che su quel maledetto autobus il caos e’ iniziato  quando una gomma e’ scoppiata, quella sinistra”. Allo zio ha raccontato anche  che l’autista ”ha fatto di tutto per non perdere il controllo”. Ma no, non ce  l’ha fatta. Un conto alto e netto, quello delle famiglie di Ilaria e Valeria:  con quattro morti e quattro superstiti. Ma che no, non pareggia affatto la  sofferenza. Non la loro. Stasera l’ultima bara a lasciare la camera ardente è  stata proprio quella dei genitori di Ilaria. Ancora una volta non ha perso la  calma, ha parlato lentamente e a tutti ha chiesto solo questo: ”fate in modo  che i miei genitori se ne vadano insieme come insieme hanno sempre vissuto”.

adsense – Responsive – Post Articolo