NOLA: 1 agosto 2020 nasce la nuova piattaforma online del Policentrismo dell’Arte

adsense – Responsive Pre Articolo

Lo scorso 5 luglio 2020, ore 17.00, presso il Palazzo Giordano Bruno di Nola, si è tenuta la conferenza stampa del Policentrismo dell’Arte, mostra d’arte contemporanea internazionale. Rappresentazione culturale idealizzata dall’artista nolano Rosario De Sarno.

Sono intervenuti l’Assessore alla cultura del Comune di Cimitile, la dott.ssa Giovanna Angelillo, Federico Caloi critico d’arte, Mariangela Bognolo critica d’arte.

Per l’edizione 2020, si contano quasi quarantadue artisti provenienti da tutto il mondo:

Meriam Adbellatif, Andrea Arminio, Pasquale Battimiello, Balazs Berzsenyi, Daniela Capuano, Antonietta Carbone, Iula Carcieri, Roberto Carlocchia, Gianfranco Coppola, Zup Razvan Costantin, Tommaso Costanzo, Michele D’Avanzo, Paola Dardo, Rosario De Sarno, Rosa Didonna, Carla Di Lascio, Monica De Maio, Roberta Di Maurizio, Antonio Federico, Ivano Domenico Felaco, Agatino Furnari, Jona, Carmine Maccaferri, Elena Mariani, Aniello Martiniello, Vincent Messelier, Patrizia Monacò, Carmine Napolitano, Oreste Pazienza, Nikola Rikanovic, Giuseppe Rizzo, Lucia Rossi, Mustapha Taaba (Mousta) Sand Art, Massimo Turlinelli, Amir Sabetazar, Vishka Sabetazar, Rosa Stingone, Carlo Solidoro, Stanka Valchanova, Dheeraj Verma, Michele Vitale, Susanna Yang.

L’intento è sempre quello di coinvolgere attivamente l’utente, catapultandolo in una compagine artistica dai canoni non convenzionali.

Infatti, proprio per dare continuità alla manifestazione quest’anno il Policentrismo dell’Arte sarà disponibile on-line, il 1 AGOSTO sarà attiva la piattaforma digitale per dare l’opportunità ad una platea più ampia di prendere parte all’evento.

Il tema di quest’anno è un omaggio alla BELLEZZA soprattutto dopo il difficile periodo trascorso, è l’obiettivo che ci si presta a raggiungere cercando di risollevare gli animi appesantiti.

Questa filosofia va di pari passo con la volontà di fornire ai bambini gli strumenti per educarli ad accogliere la cultura e le culture che popolano il mondo. Credere nell’incontro e nella conoscenza policentrica è il primo tassello per rendere il nostro pianeta un luogo migliore, lontano dalle discriminazioni e dal linguaggio violento.

Il Policentrismo dell’arte, dunque, è un luogo dove confrontarsi e trasmettere la propria esperienza. Una nuova luce, questa, nel mondo dell’arte contemporanea. Un nuovo risveglio delle coscienze. Passato e presente, tradizione e innovazione si uniscono in questo evento.

La perseveranza di diffondere un messaggio di bellezza è stata ampiamente appoggiata dalle istituzioni locali, e non, che hanno sostenuto la rappresentazione, già nella prima edizione, concedendo i loro patrocini. Si menzionano per tanto: Città di Nadur –  Isola di Malta, Regione Campania, Comune di Roccarainola, Comune di Cimitile, Comune di Cicciano, Comune di Camposano, Comune di Somma Vesuviana, Pro Loco di Cimitile, Museo Civico di Roccarainola “Luigi D’Avanzo”.NOLA: 1 agosto 2020 nasce la nuova piattaforma online del Policentrismo dell’Arte NOLA: 1 agosto 2020 nasce la nuova piattaforma online del Policentrismo dell’Arte NOLA: 1 agosto 2020 nasce la nuova piattaforma online del Policentrismo dell’Arte NOLA: 1 agosto 2020 nasce la nuova piattaforma online del Policentrismo dell’Arte NOLA: 1 agosto 2020 nasce la nuova piattaforma online del Policentrismo dell’Arte

adsense – Responsive – Post Articolo