NOLA. Confermata la 2° edizione del Policentrismo dell’arte – dare forma alla bellezza

adsense – Responsive Pre Articolo

NOLA. Confermata la 2° edizione del Policentrismo dell’arte   dare forma alla bellezzaIl prossimo 5 luglio 2020, ore 17.00, presso il Palazzo Giordano Bruno di Nola, si terrà la conferenza stampa del Policentrismo dell’Arte, mostra d’arte contemporanea internazionale.

Nonostante il lockdown che ha coinvolto tutti i settori, la squadra di Rosario De Sarno è riuscita a creare un’ottima sinergia per la realizzazione della seconda edizione, ormai cara agli affezionati.

Per l’edizione 2020, si contano quasi quaranta artisti provenienti da tutto il mondo.

L’intento è sempre quello di coinvolgere attivamente l’utente, catapultandolo in una compagine artistica dai canoni non convenzionali.

Viste le normative in atto per l’emergenza del “Covid-19”, è stato studiato un nuovo format: il Policentrismo dell’Arte sarà disponibile on-line, in questo modo si estenderà, ad una più amplia platea, l’opportunità di prendere parte all’evento.

Dare forma alla BELLEZZA”, soprattutto dopo il difficile periodo trascorso, è l’obiettivo che ci si presta a raggiungere cercando di risollevare gli animi appesantiti.

Questa filosofia va di pari passo con la volontà di fornire ai bambini gli strumenti per educarli ad accogliere la cultura e le culture che popolano il mondo. Credere nell’incontro e nella conoscenza policentrica è il primo tassello per rendere il nostro pianeta un luogo migliore, lontano dalle discriminazioni e dal linguaggio violento.

Il Policentrismo dell’arte, dunque, è un luogo dove confrontarsi e trasmettere la propria esperienza. Una nuova luce, questa, nel mondo dell’arte contemporanea. Un nuovo risveglio delle coscienze. Passato e presente, tradizione e innovazione si uniscono in questo evento.

La perseveranza di diffondere un messaggio di bellezza è stata ampiamente appoggiata dalle istituzioni locali, e non, che hanno sostenuto la rappresentazione, già nella prima edizione, concedendo i loro patrocini.

Si menzionano per tanto: Città di Nadur – Isola di Malta, Regione Campania, Comune di Roccarainola, Comune di Cimitile, Comune di Cicciano, Comune di Camposano, Comune di Somma Vesuviana, Pro Loco diCimitile.

A questi si aggiungono i diversi sponsor che hanno creduto nel progetto: Palazzo Giordano Bruno, Rete TOP 95, Agar Marmi Roccarainola, Spazio Amira, Glob Art Gallery, 2Carte, Napoli Cultural Classic, Museo Virtuale di Caselle in Pittari, Museo Civico di Roccarainola “Luigi D’Avanzo”.

 

 

adsense – Responsive – Post Articolo