NOLA. Si lamentano i ritardi dei controlli dopo l’incendio della cereria, oggi consiglio comunale straordinario

adsense – Responsive Pre Articolo

NOLA. Si lamentano i ritardi dei controlli dopo lincendio della cereria, oggi consiglio comunale straordinario Dopo il presidio di venerdì scorso a via Polveriera, incontro tra cittadini ed il sindaco Biancardi presso il Comune di Nola. All’incontro hanno partecipato rappresentanti del Forum Ambiente area nolana e numerosi residenti nella zona limitrofa al disastro per chiedere conto delle analisi dell’Arpac successive al rogo della cereria Nappi del 14 luglio scorso. I cittadini hanno lamentato anzitutto i ritardi con cui si sarebbero compiuti i controlli e le modalità di svolgimento delle operazioni di rilevamento sul territorio, chiedendo all’amministrazione comunale di attivarsi entro poche ore. Tra le proposte avanzate, quella per i cittadini di ricorrere alle vie giudiziarie nel caso in cui l’esito delle analisi confermasse le paure dei residenti, e la necessità di analisi approfondite da affidare ad un ente di ricerca universitario pubblico. Sollecitato un incontro tra sindaci, cittadini ed Arpac per costringere quest’ultima a dare al più presto un responso chiaro. L’incontro si è concluso con la garanzia da parte del sindaco: il Comune di Nola continuerà ad “incalzare” l’agenzia regionale dell’ambiente e comunicherà quanto prima gli esiti. Mentre sulla possibilità di nuove indagini nessuna apertura, tanto che i cittadini sono disposti anche a Oggi, giovedì 1 agosto, alle ore 18 Consiglio comunale straordinario a Nola, il gruppo Città Viva propone una mozione per impegnare l’amministrazione ad affidare in modo urgente (entro 10 giorni) analisi approfondite dell’aria e del suolo ad un ente o struttura pubblica di comprovata competenza ed imparzialità, anche per avere un idoneo strumento di comparazione con i dati che saranno forniti dall’Arpac. La seduta è pubblica e tutti i cittadini sono invitati a partecipare.

adsense – Responsive – Post Articolo