SAN VITALIANO.Tutti uniti per la Scuola: parte lo “Sportello di ascolto”

adsense – Responsive Pre Articolo

Venerdì pomeriggio, nel plesso dell’Istituto Comprensivo Statale “Omodeo-Beethoven” di Via Nicholas Green di San Vitaliano, la Dirigente Scolastica, dott.ssa Angela Nappi, e i Sindaci di San Vitaliano, dott. Antonio Falcone, e di Scisciano, prof. Edoardo Serpico, hanno inaugurato, alla presenza di numerosi docenti e genitori, nonché del Parroco, don Salvatore Peluso, e del Comandante della locale Stazione dei Carabinieri, m.llo Giovanni Marchitelli, lo “Sportello di ascolto” in favore degli alunni delle scuole elementari e delle scuole medie dei due Comuni.  Si tratta di un servizio volto ad accompagnare i bambini nella delicata fase della crescita, dove momenti di crisi e difficoltà di vario tipo sono fisiologici e necessari. L’attività di ascolto sarà portata avanti in giorni stabiliti dalle dott.sse Valentina Ferrara, Maria Grazia Vitale e Giovanna Strocchia. La Dirigente Scolastica e le funzioni strumentali hanno invitato i genitori a percepire lo sportello non già come uno strumento negativo, ma di supporto nella funzione educativa svolta dalla famiglia.
Accorato è stato l’appello della Dirigente Scolastica a fare rete tra le forze sane intenzionate a lavorare per il bene dell’Istituzione Scuola: “Bisogna restituire l’armonia ai rapporti tra alunni e bambini, ma anche al rapporto tra adulti. Che non devono mai dimenticarsi di dover dare l’esempio, perché i bambini ci imitano”. La dott.ssa Nappi ha poi voluto ricordare qualche piccolo risultato ottenuto sinora dal duro lavoro suo e dei suoi collaboratori: “Stiamo facendo di tutto per ampliare il curricula degli alunni. Abbiamo ottenuto autorizzazioni per ben dieci PON, si tratta di progetti per un valore di 70 mila euro che riguardano la musica, lo sport, il teatro, l’ecdl, la matematica”.
Anche don Salvatore Peluso ha voluto rimarcare l’importanza di costituire una vera e propria rete: “Ho sempre invitato le famiglie a vivere il proprio paese, a non lasciarlo morire, e a far vivere anzitutto la scuola. Siamo tutti chiamati a fare la propria parte, ciascuno per il ruolo che riveste. I problemi esistono dappertutto, non solo in questo Paese, dobbiamo affrontarli uniti”.
Piena disponibilità per il sostegno alle attività è stata offerta anche dal Sindaco di Scisciano, prof. Edoardo Serpico, e dalla sua giovane Assessore, la prof.ssa Giovanna Napolitano.
Visibilmente commossa l’ins. Aurosa Spiezia, Assessore sanvitalianese alle Politiche Sociali e alla Pubblica Istruzione. “Dopo decenni di insegnamento, questa sera mi ritrovo dall’altro lato della barricata”, ha esordito. Per poi continuare: “Di fronte alla perdita dell’autonomia scolastica e alla cessazione della mia attività di insegnamento, non potevo rimanere a guardare. Dovevo mettermi in gioco, ed è per questo che ho chiesto al Sindaco Falcone la delega alla Pubblica Istruzione. Continuando così tutti insieme, sono certa che prenderemo il volo”!
Ma, come in ogni occasione pubblica sanvitalianese, non poteva mancare l’intervento conclusivo e a tutto campo del Sindaco che, rivolgendosi al suo omologo sciscianese, ha detto: “Benché stiamo lavorando bene insieme, sappi, caro Edoardo, che lotterò duramente, insieme a quanti vorranno sostenermi, per restituire l’autonomia alla scuola sanvitalianese”. Per poi continuare: “Questa sera, dopo questo proficuo e lungo confronto, ce ne andiamo tutti arricchiti, perché maggiormente consapevoli dei problemi, e dunque pronti per fare la propria parte”. Ancora una volta, poi, il dott. Falcone, ricordando i problemi di “eradicazione” e di educazione dei più giovani, ha tenuto a ricordare la sua coraggiosa scelta, da Cittadino, prima ancora che da Sindaco, di far frequentare ai suoi figli le scuole del paese, “perché se c’è un ostacolo bisogna affrontarlo, non evitarlo”, ha poi concluso.

adsense – Responsive – Post Articolo