Sant’Angelo a Scala come Ravello: domenica 26 luglio concerto all’alba sulle note jazz di Marco Zurzolo.

adsense – Responsive Pre Articolo

Domani la presentazione dell’intero programma organizzato dalla Regione Campania, dal Parco del Partenio e da Scabec. 

Musica jazz all’alba ai piedi del Partenio, in uno scenario suggestivo, teatro di numerose battaglie durante il Medioevo: il castello medievale di Sant’Angelo a Scala. Sarà un evento da non perdere quello organizzato dalla Regione Campania, dall’ente regionale Parco del Partenio e Scabec, in programma domenica 26 luglio. Il concerto, che prevede l’esibizione del “Marco Zurzolo Quartet”, avrà inizio alle 6 e sarà corredato da una serie di iniziative. Il tutto rientra nel progetto “La via Campanina e il miracolo dell’incastellamento: un viaggio emozionale tra le rocche antiche ai piedi del Parco del Partenio”. Prima dei “Suoni dal Partenio”, infatti, dopo una rigorosa e abbondante colazione con prodotti tipici, è previsto uno storytelling storico-emozionale per immergersi nella storia di Sant’Angelo a Scala.

Ma non solo. Subito dopo il concerto, escursione all’Eremo dell’Incoronata percorrendo il sentiero di Frà Diavolo, a cura di Irpinia Trekking. Poi, dopo le 10, scatta l’ora di un’esperienza inedita: Yoga e Tai Chi in mezzo ai ruderi dell’Incoronata. Ma non solo, le attività proseguiranno per tutta la giornata di domenica, ma a dire il vero il sabato 25 ci sono già degli antipasti “succulenti”, come ad esempio “Stai comm’ ‘o beato Giulio!”: esperienza di rilassamento e divertimento sotto le stelle con Musica Ambient a cura di Daniele Brenca. Balli medievali a cura dei Viandanti di Montevergine.

Il programma completo sarà presentato nella giornata di domani, mercoledì 22 luglio, alle 10, con una conferenza stampa presso il salone degli Arazzi dell’Abazia del Loreto a Mercogliano. Parteciperanno il presidente del Parco del Partenio, Francesco Iovino, l’abate di Montevergine, Don Riccardo Guariglia, il sindaco di Sant’Angelo a Scala, Carmine De Fazio, i sindaci dei comuni del Parco del Partenio, l’antropologo Carlo Preziosi, Vincenzo Petrozziello di “Irpinia Trekking”, il direttore scientifico del progetto, Luisa Bocciero. Previsto anche un videomessaggio di Marco Zurzolo.

adsense – Responsive – Post Articolo