SPERONE. Il Cavaliere salirà sul cavallo della Vittoria?

adsense – Responsive Pre Articolo

SPERONE. Il Cavaliere salirà sul cavallo della Vittoria?In questi giorni del  settembre speronese  si può percepire l’aria delle cosiddette “larghe intese” o per meglio dirla alla tedesca “grosse koalition”.  Infatti i due  maggiori partiti, Pd e Pdl nelle persone dei loro principali  rappresentanti locali, stanno animando il dibattito politico locale ed entrambi  hanno  criticato l’operato di questa amministrazione.Infatti Il 9 settembre  Franco Vittoria ,importante esponente politico locale del Pd, ha tenuto un comizio dove ha mosso precise accuse contro il sindaco e l’amministrazione.  Vittoria  afferma che il sindaco,per così dire,usa la giustizia per frantumare  il  tessuto sociale del paese ed innalzare muri che dividono il  paese.  Particolarmente calzante è il paragone con Helmut Kohl, statista  tedesco,  leader della cdu e fautore dell’unificazione delle due germanie. Dopo la caduta  del muro di Berlino lo statista tedesco non ebbe paura di  dialogare con la  Repubblica Democratica Tedesca che rientrava sotto l’egida  sovietica. Inoltre,  sotto questo aspetto, Vittoria elogia l ‘amministrazione  e il sindaco  precedente meritevole di non aver costruito muri ma di aver  innalzato i ponti  grazie soprattutto a iniziative di carattere socio-culturale che vedevano  protagonisti i giovani del paese.Anche alcuni tra li  argomenti sviscerati da Franco Vetrano, importante esponente del Pdl locale,nel comizio tenutosi ieri mattina, domenica  15 settembre, muovono critiche all’operato  dell‘amministrazione. Il  ragionamento politico esposto da Vetrano parte  però da punti di vista diversi e  si può suddividere in vari tronconi. Nella  prima parte ringrazia ironicamente  il sindaco è l’amministrazione per aver  gestito in malomodo le questioni più  disparate dalla biblioteca comunale, alla pulizia dei  Regi  lagni, passando per  l’illuminazione fino alla  gestione della viabilità con autovelox e parcheggi che permetterebbero al comune di rimpolpare le casse comunali. Nella seconda parte, anche lui accusa il sindaco ,di voler spaccare il paese anziché riunirlo ed esprime solidarietà anche a tutti quelli coinvolti nel caso “querele”. Infine critica pesantemente l ‘operato della comitato politico della “ Colomba” soprattutto nella figura di Elia Vetrano,il capogruppo del gruppo di opposizione  colpevole,  secondo Franco Vetrano, di aver espresso alla stampa locale dichiarazioni  lesive verso la sua attività politica. Nel chiudere il comizio, nonostante il  periodo di veleni, l’esponente del pdl locale, meglio noto  come “Cavaliere”, si  appella alla buona volontà a tutte le forze e i  soggetti politici presenti sul  territorio per ridare serenità e stabilità al  tessuto sociale del paese e  difenderlo specialmente in questi tempi  di  crisi. Nonostante tutto “Il  Cavaliere  e il cavallo” riusciranno a tagliare  insieme il traguardo della  Vittoria? (dall’inviato Maurizio Sorice)

adsense – Responsive – Post Articolo