Sperone. INIZIATI I LAVORI DI RESTAURO DELLA CAPPELLA INFERIORE DI SANT’ELIA.

adsense – Responsive Pre Articolo

Finalmente appaltati e iniziati i lavori di “Restauro di affreschi ed opere d’arte” riguardanti la nicchia di Sant’Elia nella Cappella sottostante e a ridosso della vecchia Chiesa di Sant’Elia. L’impresa esecutrice è la ALFART sas specializzata in restauri e accreditata alla Soprintendenza. L’importo degli stessi ammonta a € 20.300,00.

Sperone. INIZIATI I LAVORI DI RESTAURO DELLA CAPPELLA INFERIORE DI SANT’ELIA.Tutto è iniziato quando un gruppo della Sezione dei Battenti di Sant’Elia di Sperone ha deciso di attivarsi per sistemare l’altare della cappella, i cui decori pregiati sono stati sottratti nel corso del tempo, riducendolo in un rudere spoglio. Dopo la sistemazione dell’altare, a loro spesa, hanno deciso di passare ai dipinti che lo decoravano un tempo. Così si sono attivati presso il Parroco di Sperone e la Curia di Nola per poter dar compimento al loro desiderio di vedere finalmente sistemata tutta la cappellina. Messi d’accordo i diretti interessati, Parrocchia e Curia, ottenute l’autorizzazione dalla Soprintendenza di Avellino Benevento e Salerno, assuntesi l’onere di provvedere alla raccolta dei finanziamenti, ottenute le varie autorizzazioni, il 30 settembre 2013 i lavori sono potuti partire.

Il loro impegno già sembra che stia dando i primi frutti: qualche segno di pittura, sotto la crosta sporca e annerita, si incomincia a intravedere. Così, almeno, ci ha raccontato Giovanni Pignatelli, uno dei responsabili e maggiore sostenitore, insieme al gruppo dirigente della Sezione Battenti, di questa iniziativa.

adsense – Responsive – Post Articolo