Università di Bergamo, Manfredi ha inaugurato l’anno accademico

adsense – Responsive Pre Articolo

Lo aveva annunciato, intervenendo- sabato 19 settembre- alla cerimonia per la consegna dei Campanili d’Argento, la prestigiosa rassegna letteraria e di varia umanità, promossa ed organizzata dalla Fondazione Premio Cimitile, nell’omonima città nota per il complesso delle Basiliche paleocristiane, la cui monumentalità, pur provata e logorata dal tempo, segnata dai secoli, costituisce uno straordinario e interessante unicum architettonico di duemila anni,  nel raccontare la religiosità delle comunità locali, testimoniata da San Paolino con spiccato fervore di dedizione e carità verso il prossimo.

 Il Ministro dell’Università e della Ricerca scientifica, Gaetano Manfredi, avrebbe partecipato nell’odierna giornata-30 settembre- all’inaugurazione dell’anno accademico, nell’Università di Bergamo. Una partecipazione  di forte caratura umana e profondo significato civico, al di là della portata istituzionale, per rendere omaggio a Bergamo, la città simbolo della crisi attraversata dal duro e lungo lock- down, dando rilievo, nello stesso tempo, sia all’importanza del contrasto al Covid-19, quale impegno di sociale e corale responsabilità, sia e soprattutto allo spirito di rinnovata speranza e di fiducia nel futuro.

            Un evento vissuto  con sobrietà e semplicità, che ha toccato l’acme dell’intensità emotiva nella consegna, eseguita proprio dal Ministro Manfredi, dei diplomi ai circa circa 500 giovani che hanno conseguito i titoli di laurea nelle sessioni di marzo-aprile e luglio scorsi, seguendo le modalità di esame e discussione, secondo i percorsi della didattica a distanza. Un legame  con il presente e con il futuro, espresso da giovani ancorati all’identità storica e culturale del territorio e di quella Bergamo operosa, che con Milano, Trento e Bologna figura nella top ten dell’economia circolare, integrando e potenziando al meglio le valenze del sistema industriale delle regioni settentrionali. E va ricordato che il Ministro Manfredi, il 3 giugno ha partecipato alla cerimonia inaugurale dell’Accademia di alta formazione sino-italiana, all’insegna della cooperazione tra Italia e Cina, connettendo tra loro la Federico II di Napoli, l’ Università di Tsinghua e l’Università di Bergamo appunto. Un modello di cooperazione – quello dell’ Academy Ci\Lam, acronimo che sta per China Italy Laboratory and Advanced Manifacturing– che promuove ricerca, scambi tecnologici,attività d’impresa, opportunità di lavoro e innovazione.

            Nell’intervento che sviluppò nel corso della cerimonia premiale dei Campanili d’Argento alla loro 25.ma edizione, il Ministro Manfredi  focalizzò i valori della comunità e l’importanza della formazione attraverso lo studio e la cultura, esprimendo larga fiducia verso i giovani e la loro forza di migliorarsi e progredire, pur dovendo misurarsi con i problemi del lavoro; problemi, sulla cui soluzione-sottolineò- la politica è chiamata a dare il massimo e il meglio di sé.                    

adsense – Responsive – Post Articolo