Uno strano fenomeno, visto raramente nell’area nolana e nel napoletano, avvolge le città: la nebbia. Foto

adsense – Responsive Pre Articolo

La stagione autunnale sta entrando nel vivo e con i primi  freddi notturni la visibilità dell’aria  risulta spesso piuttosto scarsa ma  immancabilmente c’è chi scambia la nebbia con la foschia. La città di Napoli e le zone costiere fino all’area nolana della provincia sono avvolte dalla mattinata da nebbia e foschia. Il fenomeno è causato da un brusco abbassamento della temperatura che da queste parti è raro vedere. Rinfreschiamo allora un po’ l’argomento. La nebbia e la foschia sono fenomeni che riducono la visibilità dell’aria per la presenza nell’atmosfera prossima al suolo di minutissime goccioline di acqua (non più grandi di 5-10 millesimi di millimetro). Nel gergo comune, ma anche nei mass-media, i due fenomeni vengono spesso confusi e trattati alla stessa stregua.

Il fenomeno dovrebbe svanire con l’innalzarsi delle temperature e tornare a splendere il Sole quello che dalle nostre parti è il principale protagonista.

Uno strano fenomeno, visto raramente nellarea nolana e nel napoletano, avvolge le città: la nebbia. FotoUno strano fenomeno, visto raramente nellarea nolana e nel napoletano, avvolge le città: la nebbia. FotoUno strano fenomeno, visto raramente nellarea nolana e nel napoletano, avvolge le città: la nebbia. FotoUno strano fenomeno, visto raramente nellarea nolana e nel napoletano, avvolge le città: la nebbia. Fotovvolge

adsense – Responsive – Post Articolo