2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo Benvenuti

adsense – Responsive Pre Articolo

  • Federica Guerriero

Il 2020 di Città del Vino sarà all’insegna dell’omaggio a Fellini e allo storico direttore Paolo Benvenuti.

Un anno ricco d’eventi e appuntamenti culturali con le Città del Vino, la rete dei Comuni a vocazione vinicola (430 in Italia), a partire dal Palio Nazionale delle Botti fino all’evento in ricordo di Paolo Benvenuti, scomparso di recente a Siena. Ne avevamo parlato qui https://www.bassairpinia.it/vini-sapori-dintorni/il-mondo-dellenoturismo-piange-paolo-benvenuti-un-grande-esempio-per-tutti/

2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo BenvenutiUna nuova stagione per il Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino La manifestazione nasce nel 2007 per il ventennale dell’Associazione Nazionale Città del Vino, fondata a Siena nel 1987. L’evento unisce l’orgoglio comunale e di bandiera a una giostra d’ispirazione medievale con l’obiettivo di promuovere i territori coinvolti e arricchire il calendario dei Comuni di eventi e appuntamenti. Queste finora le tappe in calendario: Furore (SA) 4 aprile; San Pietro in Cariano (VR) 1 maggio; Suvereto (LI) 2 maggio; Vittorio Veneto (TV) 20 giugno; Brentino Belluno (VR) 5 luglio; Maggiora (NO) 19 luglio; Bianco (RC) 12 agosto; Serrone (FR) 22 agosto; Avio (TN) 6 settembre; San Gusmè (SI) 13 settembre; Santa Venerina (CT) 20 settembre. La tappa finale, che si svolge ogni anno in una Città del Vino diversa, è in programma il 4 ottobre a Refrontolo nel bellissimo paesaggio Unesco delle colline di Conegliano Valdobbiadene.

2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo BenvenutiIl Vinitaly delle Città del Vino Anche quest’anno dal 19 al 22 aprile l’Associazione si ripresenterà in forze alla fiera di Verona con degustazioni, dibattiti e presentazioni delle offerte territoriali ed enoturistiche italiane. Lo stand (Padiglione 8, spazio espositivo G7) ospita anche alcune cantine selezionate tra quelle premiate dal concorso enologico internazionale delle Città del Vino, i cui vini saranno presenti nel catalogo e al banco d’assaggio dell’Enoteca delle Città del Vino per i quattro i giorni. La partecipazione è volta anche a sostenere le piccole e medie aziende, il cui intervento diretto al Vinitaly comporterebbe un impegno finanziario importante; in questo modo i produttori hanno invece l’opportunità di essere presenti a costi più contenuti. Lo stand Città del Vino sarà a disposizione anche dei Coordinamenti regionali dell’Associazione che presenteranno iniziative e appuntamenti culturali. 2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo Benvenuti

Nel corso della quattro giorni veronese sarà presentato anche l’ultimo rapporto dell’Osservatorio sul turismo del vino a cura di Città del Vino.

Concorso Enologico Internazionale Città del Vino Riparte in questi giorni l’organizzazione della XIX edizione del Concorso Enologico Internazionale Città del Vino. Le commissioni di assaggio si riuniranno a Castelvetro di Modena presso il Castello di Levizzano, nelle terre del Lambrusco Grasparossa, dal 4 al 7 giugno. Il concorso è organizzato da Città del Vino con il patrocinio tecnico dell’O.I.V. (Organization International de la Vigne e du Vin) e l’autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole e Turismo.
Si tratta dell’unico concorso a carattere internazionale che si volge in Italia e ha l’obiettivo di valorizzare la cultura del vino, i vini di qualità e i territori di produzione; quindi un importante strumento di promozione per le cantine, soprattutto per le più piccole, e dei Comuni ad esse associati. Infatti la premiazione è doppia: alla cantina e al Comune di riferimento per ribadire concretamente il rapporto del vino con il territorio.
2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo BenvenutiIl medagliere è legato al punteggio ottenuto nella degustazione alla cieca, secondo i criteri determinati dal regolamento O.I.V. Saranno premiati ex-aequo, rispettando i limiti fissati dall’O.I.V. del 30% sul totale dei campioni, tutti i vini di ogni categoria con le seguenti distinzioni generali:

  • Gran Medaglia d’Oro (Punteggio oltre 92/100)
  • Medaglia d’Oro (Punteggio oltre 87/100)
  • Medaglia d’Argento (Punteggio oltre 82/100)
  • Medaglia di Bronzo (Punteggio minimo 80/100)

Per l’edizione 2020 sono previsti i premi speciali:

  • “FORUM DEGLI SPUMANTI” per la valorizzazione dei vini spumanti caratteristici provenienti dalle diverse regioni europee e non, e sostenere e stimolare lo sforzo delle aziende spumantistiche al continuo miglioramento dei prodotti, in collaborazione con il Comune di Valdobbiadene.
  • “BIO DIVINO” per la valorizzazione dei vini biologici, così come previsto dal Regolamento di esecuzione (UE) n. 203/2012 della Commissione dell’8 marzo 2012, in collaborazione con l’Associazione Città del Bio;
  • “PREMIO MONDO MERLOT ”per la valorizzazione dei vini con percentuale minima di 85% di Merlot, in collaborazione con il Comune di Aldeno.
  • “GRAND PRIX ITER VITIS” per la valorizzazione dei vini Kosher, in collaborazione con Federazione internazionale “Iter Vitis – Les Chemins de la Vigne”.
  • “I VINI DEI SOGNI FELLINIANI” premio speciale riservato ai vini a base Sangiovese di Romagna e a base Rebula prodotti nella Provincia di Rimini e nella valle de Rubicone, per celebrare il centenario della nascita di Federico Fellini.
  • “GRAPPA AWARD” per valorizzare le grappe italiane, le tradizioni e la cultura dei territori.

La novità del concorso 2020, solo per questa edizione, consiste nel premio speciale dedicato a Federico Fellini con i vini dell’Amarcord; un omaggio al grande regista riminese in occasione del centenario dalla nascita con un riconoscimento speciale ai vini a base Sangiovese di Romagna. Al premio speciale saranno ammessi i vini delle cantine con vigneti in provincia di Rimini e nella Valle del Rubicone (Fc) e che producono, imbottigliano e commerciano Romagna Doc Sangiovese (nella versione Normale, Superiore e Riserva); Rimini Doc Sangiovese (Normale, Superiore e Riserva); Rimini Doc Rebola (Normale, Spumante e Passito); Rubicone Igp (tipologia Sangiovese).

2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo BenvenutiCalici di Stelle – 2/16 agosto 2020 Torna la più grande manifestazione enoturistica nelle piazze, nei borghi e nelle cantine di tutta Italia con Calici di Stelle, l’appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino in collaborazione con le Città del Vino, da domenica 2 a domenica 16 agosto. Dalla Val d’Aosta alla Sicilia tutti con il naso all’insù per le stelle cadenti e tante degustazioni dei migliori vini della Penisola. E inoltre, musica, teatro, design, arte, dibattiti culturali e appuntamenti con l’Unione Italiana Astrofili per ammirare la volta stellata. Il programma aggiornato regione per regione anche sul sito www.cittadelvino.it

Omaggio a Paolo Benvenuti 2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo Benvenuti

In fase di organizzazione un evento celebrativo in ricordo dello storico direttore delle Città del Vino, Paolo Benvenuti, scomparso di recente a Siena. L’evento sarà presto comunicato.

 

2020 di Città del Vino, omaggio a Fellini ed allo storico direttore Paolo BenvenutiChi è Federica Guerriero

Milanese di nascita, studi universitari, ha maturato la sua passione per il turismo enogastronomico, le tradizioni popolari, la storia e la cultura degli alimenti durante i numerosi viaggi in giro per il mondo, grazie anche alla padronanza di diverse lingue, come inglese e francese. Collabora come freelance anche per altre testate giornalistiche registrate, come Mondo in Tasca, Giornale di Cultura del viaggiare on line a pubblicazione quotidiana.

adsense – Responsive – Post Articolo