La Lenticchia di Rascino, un’eccellenza italiana nel progetto di promozione “Tipicamente Rieti” della CCIAA di Rieti

adsense – Responsive Pre Articolo

  • a cura di Carmen Guerriero

Lunedì scorso, 26 ottobre, in collegamento e diretta via Zoom sulla pagina della Camera di Commercio di Rieti, si è svolto il secondo dei quattro appuntamenti in programma  di “Tipicamente Rieti”, originale progetto camerale di promozione delle eccellenze del territorio reatino, cofinanziato da Unioncamere Lazio, la Camera di Commercio di Rieti e la sua Azienda Speciale Centro Italia Rieti, che ha coinvolto, da Nord a Sud, circa cinquanta giornalisti e blogger di tutta Italia in una simpatica iniziativa, condensata in 4 interessantissimi appuntamenti e show cooking virtuali.

La Lenticchia di Rascino, uneccellenza italiana nel progetto di promozione Tipicamente Rieti della CCIAA di RietiUn’imperdibile occasione per conoscere meglio i prodotti tipici della Provincia di Rieti ed imparare a cucinare soddisfacentemente i piatti della migliore tradizione del territorio, famosi ormai in tutta Italia, ma anche nel mondo, come l’Amatriciana.

Dopo il primo appuntamento che ha visto un testa a testa proprio tra i mitici piatti della tradizione, Amatriciana e Gricia, lunedi scorso è stata l’occasione per  volta di una deliziosa pasta di legumi con Lenticchie di Rascino, piatto tipico del Cicolano che ha per protagonista questa particolare e gustosa piccola lenticchia diventata Presidio Slow Food e coltivata naturalmente, senza l’uso di concimi, diserbanti ed altre sostanze chimiche, e spesso raccolta (“carpita”) a mano unicamente sull’altopiano di Rascino, una vasta conca carsica nella zona del Cicolano, nel reatino, quasi al confine con l’Abruzzo, in un territorio che va dai 900 fino a 1300 metri di altitudine, luogo storicamente di passaggio per la transumanza, durante la quale i pastori portavano con sé un po’ di lenticchie da coltivare in estate sull’altopiano.

Piccola, marrone e con sfumature tendenti al rosso, la lenticchia di Rascino è naturalmente resistente, dal caratteristico ed intenso bouquet di sapori. Grazie alla conservazione dei semi da generazioni, oggi la lenticchia di Rascino è ancora diffusa e molto apprezzata, tant’è che, per valorizzarne la conoscenza, nella seconda domenica del mese di Agosto, a Fiamignano, si svolge la tradizionale Sagra delle Lenticchie.

Ai giornalisti invitati è stato messo a disposizione un kit di prodotti agroalimentari locali forniti da CAMPAGNA SABINA, cooperativa sociale di Rieti a prevalenza femminile, per la realizzazione della tipica pasta di legumi con le Lenticchie di Rascino e il guanciale amatriciano dell’azienda SANO, famiglia Castelli, nel comune di Accumoli, antico borgo in pieno territorio amatriciano di grande fama dei maestri norcini, è considerata l’azienda più innovativa dell’Italia centro-meridionale.

Nella brochure allegata, la ricetta originale con la storia e le curiosità.

Ingredienti per 4 persone:
250 gr. Pasta di legumi di sola farina di lenticchie macinata a pietra ed acqua
180 gr lenticchie di Rascino
50 gr guanciale
3 cucchiai olio EVO
2 cucchiai passata di pomodoro o pomodorini
1-2 foglie alloro
Un soffritto di carote, sedano e cipolla, e aglio, peperoncino, sale

PROCEDIMENTO
La Lenticchia di Rascino, uneccellenza italiana nel progetto di promozione Tipicamente Rieti della CCIAA di RietiPreparato il soffritto di olio, guanciale tagliato a cubetti, carote, sedano e cipolla, e aglio, peperoncino, appena le verdure hanno iniziato ad appassire, è stata aggiunta un pò di passata di pomodori

La Lenticchia di Rascino, uneccellenza italiana nel progetto di promozione Tipicamente Rieti della CCIAA di Rietie,  aggiunto le lenticchie con la foglia di alloro e acqua calda fino a coprire tutto.
La Lenticchia di Rascino, uneccellenza italiana nel progetto di promozione Tipicamente Rieti della CCIAA di RietiDopo circa 20 di cottura a fuoco moderato e lenticchie sempre coperte d’acqua, è stata aggiunta la pasta di legumi e ultimata la cottura per circa 8 minuti, fino a restringimento del sugo

La Lenticchia di Rascino, uneccellenza italiana nel progetto di promozione Tipicamente Rieti della CCIAA di Rieti

Alla fine, dopo circa 30 minuti di cottura (la lenticchia di Rascino ha bisogno di minor tempo per cuocere rispetto a tutte le altre varietà),  ecco il mio risultato, cui è stato aggiunto solo un filo di olio EVO a crudo. Il sapore? Spettacolare! Una bellissima scoperta da annotare tra i migliori piatti salutari e di gran gusto!

La Lenticchia di Rascino, uneccellenza italiana nel progetto di promozione Tipicamente Rieti della CCIAA di Rieti

Il prossimo Sabato 7 novembre 2020, alle ore 11,45, in programma il terzo appuntamento che prevede la realizzazione dei Pizzicotti alla Reatina, un primo piatto semplice e gustoso che abbraccia la tradizione dei paesi della Valle Santa Reatina. Lunedì 23 novembre 2020, alle ore 18,45, l’ingegnosa iniziativa della CCIAA di Rieti si concluderà con la realizzazione del castagnaccio, un dolce che ha come protagoniste le castagne reatine, dalla Rossa del Cicolano al Marrone Antrodocano. 

Tutte gli appuntamenti sono in visione e, quelli prossimi, in diretta, sulla sulla pagina della Camera di Commercio di Rieti,

Campagna Sabina è una cooperativa sociale a prevalenza femminile composta da professionisti, giovani disoccupati e adulti inoccupati, con competenze in agricoltura, commercio alimentare, ristorazione e attività culturali, radicati sul territorio reatino, con lo scopo di promuovere Rieti e la provincia per incentivare il turismo, anche attraverso il vasto paniere di prodotti enogastronomici di elevata qualità del territorio, oltre alla promozione di attività culturali e iniziative per lo sviluppo del territorio. Sul suo sito web propone una selezione di prodotti locali buoni, puliti e giusti da ricevere direttamente a casa.

adsense – Responsive – Post Articolo