ORIENTE ED OCCIDENTE, “LA VIA DELLA SETA” APPRODA IN CUCINA

adsense – Responsive Pre Articolo

 [responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta l’articolo”]

Sempre più spesso la cucina moderna inneggia alla creatività, con contaminazioni di culture gastronomiche diverse. La differenza la fa sempre la maestrìa, quella raffinata capacità di riuscire a collimare profumi, colori, sapori, tecniche e tradizioni in un piatto elegante ed armonioso.

Questo è l’ ‘intento sotteso alla cena a quattro mani con Wicky Priyan, titolare di Wicky’s a Milano ed Enrico Cerea alla guida insieme al fratello Roberto (Bobo) del tristellato ristorante di famiglia Da Vittorio, che nel 2016 ha compiuto 50 anni.

Lunedì 27 gennaio Wicky Priyan ospiterà nella sua cucina Enrico Cerea per una  cena a quattro mani in cui tecnica e forma giapponesi incontrano il gusto italiano, secondo un format“La Via della Seta” sintesi di equilibrio, passione, rispetto, culture diverse, quelle di Oriente ed Occidente.

ORIENTE ED OCCIDENTE, “LA VIA DELLA SETA” APPRODA IN CUCINA
Wicky’s Cuisine Restaurant, Milano

“Sono molto felice – afferma Enrico Cerea – di aver ricevuto questo invito da Wicky con il quale condivido un approccio alla cucina basato sul rispetto assoluto della materia prima, grande rigore nell’esecuzione, ma anche capacità di trovare nuove chiavi di lettura per piatti all’apparenza ‘intoccabili’”. “Tradizione e innovazione soprattutto in questo campo – continua lo chef – vanno e devono sempre più andare a braccetto. Collaborare con Wicky è stimolante e divertente e il menu che abbiamo studiato per questa serata dimostra la grande sintonia e sinergia che si è creata”. Da qui il desiderio dello chef Priyan di creare una connessione sempre più spiccata tra il mondo asiatico e quello europeo, rappresentando egli stesso la cucina orientale e coinvolgendo ogni volta un’eccellenza diversa a interpretare quella occidentale.

Federica Guerriero

 

ORIENTE ED OCCIDENTE, “LA VIA DELLA SETA” APPRODA IN CUCINAChi è Federica Guerriero

Milanese di nascita, studi universitari, ha maturato la sua passione per il turismo enogastronomico, le tradizioni popolari, la storia e la cultura degli alimenti durante i numerosi viaggi in giro per il mondo, grazie anche alla padronanza di diverse lingue, come inglese e francese. Collabora come freelance anche per altre testate giornalistiche registrate, come Mondo in Tasca, Giornale di Cultura del viaggiare on line a pubblicazione quotidiana.

adsense – Responsive – Post Articolo